Parco della memoria, De Santis: “Coronavirus non fermi lavori”

di Redazione | 08 Maggio 2020, @01:05 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Il coronavirus ha portato via migliaia di persone con la stessa violenza del terremoto del 2009, che fece a L’Aquila 309 vittime. In memoria delle vittime del sisma del 6 Aprile da sette anni il Comune cerca di realizzare il Parco della memoria a Piazzale Paoli, luogo scelto per la vicinanza a Via Campo di Fossa e Via XX Settembre dove ci furono tanti morti. Il concorso di idee fu bandito nel 2013 e solo nel 2019 furono aggiudicati i lavori, il cui inizio risale all’ottobre dell’anno scorso. Sono stati abbattuti abeti azzurri e distrutto il verde pur di realizzare un monumento per ricordare le 309 vittime innocenti, ma ora nessun altro ostacolo deve ritardare ancora l’esecuzione dell’opera, nemmeno il Coronavirus. D’altra parte, è stata autorizzata dal Governo la ripresa dei lavori edili a partire dal 4 Maggio e, quindi, anche il cantiere di Piazzale Paoli può e deve riprendere”.

Lo scrive in una nota Lelio De Santis, consigliere comunale di Cambiare insieme – Italia dei valori.

“Allo stato, Piazzale Paoli è in condizioni di abbandono e di degrado, e presenta rischi evidenti per coloro che abitano e che transitano nella zona – dice -. Invito il sindaco e l’assessore alla Ricostruzione pubblica a sollecitare l’impresa per la ripresa dei lavori, al fine di poter mantenere fede ad un Impegno sacrosanto nei confronti delle famiglie delle vittime”.


Print Friendly and PDF

TAGS