Parcheggi e viabilità fuori controllo. All’Aquila residenti del centro storico infuriati

di Cristina D'Armi | 20 Luglio 2020 @ 06:45 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Vigili urbani e amministrazione comunale navigano nel buio”,  a lamentarsi con Laquilablog, M.E.T, residente del centro storico da 30 anni.

I parcheggi e la viabilità nelle zone a traffico limitato sono sempre stati un problema nel centro storico de L’Aquila anche prima del terremoto, oggi, però, la situazione è diventata insostenibile.

“Prima di dar vita ad una area pedonale o ad una zona a traffico limitato – continua –  si dovrebbe pensare a come risolvere i problemi che queste scelte comportano. Invece, dall’oggi al domani, spuntano cartelli che ci impediscono di transitare e parcheggiare nelle vie del centro, senza proporre soluzioni alternative”. E continua: “appena io e la mia famiglia siamo tornati a vivere nella nostra casa del centro, nell’agosto del 2019, abbiamo richiesto il famoso ‘permesso’ per lo ZTL ma, solo dopo essere stata fermata dai vigili qualche giorno fa, vengo a sapere che non è più valido. Il vigile del posto di blocco mi ha consigliato di richiedere quello nuovo con la procedura on-line. Faccio così, ma sul sito del Comune alcune delle vie adiacenti a piazza Duomo, tra cui la mia, non sono mappate tra le zone a traffico limitato. Ne deduco che posso transitare liberamente. Per essere sicura chiamo il comando dei vigili che mi confermano che effettivamente non occorre alcun permesso per quella zona”.

“Chi ha ragione? Cosa dovrò riferire la prossima volta che verrò fermata?”, si domanda  M.E.T, così come tanti residenti del centro storico nella stessa situazione. “I vigili urbani dovrebbero essere i primi ad essere istruiti sulle norme da applicare”.

Ma non finisce qui l’odissea dei residenti. “Oltre alla viabilità, altro problemi sono i parcheggi che spesso vengono, giustamente, occupati anche dai non residenti. Non sarebbe il caso di assegnare dei posti riservati a chi vive in centro o ci lavora?. Alcuni di noi hanno sì un garage privato ma, spesso, il passaggio è ostruito dai mezzi dei cantieri e quindi rimane bloccato. Siamo disperati, sembra quasi una punizione dover vivere in centro!. E’ diventata una situazione ingestibile cui l’amministrazione deve porre rimedio, invece ignorare il problema”, conclude.


Print Friendly and PDF

TAGS