Palazzo Margherita, la casa degli aquilani. Ci siamo

di Alessio Ludovici | 03 Dicembre 2023 @ 05:40 | ATTUALITA'
Palazzo Margherita
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Margherita d’Austria ci entrò la prima volta il 16 dicembre 1572 dopo aver attraversato il la città. Dall’11 dicembre di quest’anno, invece, Palazzo Margherita dovrebbe tornare pienamente operativo come sede del Municipio, come tutti lo ricordano. Un simbolo, della difficile ricostruzione pubblica come di quel percorso di rinascita della città.

Vi tornerà il sindaco come il consiglio comunale che finalmente tornerà ad avere una casa definitiva. Il trasloco da Palazzo Fibbioni è in corso da giorni ma l’aula consiliare, la casa di tutti gli aquilani, è pronta da tempo. Sopra gli scranni dei consiglieri e della giunta è stato restaurato anche il murale di Fulvio Muzi, che fu anche consigliere comunale, per ricordare la Liberazione della città dell’Aquila dal nazifascismo.

Palazzo Margherita Muzi

Con il palazzo anche la piazza, che sarà oggetto di lavori di riqualificazione a breve, tornerà ad essere uno degli snodi della vita politica, democratica ed amministrativa della città.

Caratteristica, quest’ultima, che ha sempre caratterizzato il luogo. L’attuale piazza del Palazzo e piazza Santa Margherita sono da secoli, in modi e forme differenti, il polo del potere civico e politico. Anche in piazza Santa Margherita del resto si fronteggiavano il Palazzo del conte, oggi palazzo Pica Alfieri, che ospitava l’Ardinghelli, e il palazzetto dei Nobili dove invece trovava sede la camera aquilana. Nell’allora piazza san Francesco, invece, di fronte alla chiesa omonima demolita nell’800, c’era il palazzo del Capitano, sede della giustizia regia.

Palazzo Margherita terremoto

Print Friendly and PDF

TAGS