Palazzo Centi, Andreola: “Dopo 15 anni tutto fermo”

di Redazione | 03 Marzo 2024 @ 20:27 | VERSO LE ELEZIONI
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “A quasi quindici anni dal terremoto che ha colpito L’Aquila, Palazzo Centi, storica sede della Giunta regionale, è ancora inaccessibile. È una grave ferita ed è triste constatare questa condizione per chi come me ha cominciato la propria attività professionale qui, lo è ancora di più alla luce dei tanti proclami mai davvero concretizzati sul ritorno degli uffici in un centro storico che fatica a portare avanti il processo di ricostruzione sociale”.

Così Vanna Andreola, candidata alle elezioni regionali del 10 marzo nella lista Abruzzo Progressista e Solidale, a sostegno del candidato del centrosinistra Luciano D’Amico.

Andreola, storico dirigente regionale, accende così i riflettori sull’ accidentato iter per la ricostruzione del palazzo settecentesco, dopo i numerosi ritardi burocratici e le complesse vicende processuali.

“Nel dibattito sulla ricostruzione nel cuore dell’Aquila – osserva Andreola – spesso e giustamente è stato evidenziato come sia necessario riempire strade e palazzi di attività e luoghi di incontro e socialità, di negozi di prima necessità e, soprattutto, di uffici, riportando così i dipendenti dalle zone periferiche della città al centro. Un’inversione di marcia, dopo i difficili anni del post terremoto, che hanno ridisegnato la geografia socio-economica del nostro territorio. Oggi questi buoni propositi non sono ancora stati realizzati e a soffrirne sono residenti e commercianti che, nonostante le difficoltà, hanno deciso di investire in un centro storico ancora poco attrattivo e che non può in questo modo contare su quella vivacità economica che si genera quando finalmente si riempiono strutture vuote ed abbandonate”.

“E questa situazione è la dimostrazione lampante dell’incapacità della Regione Abruzzo di riportare alla vita, dopo tutti questi anni, il palazzo istituzionale per antonomasia, la sede della presidenza della Giunta regionale”, conclude Andreola.


Print Friendly and PDF

TAGS