Pagamenti elettronici, 300 euro di bonus per chi rinuncia al contante

di Redazione | 10 Settembre 2020 @ 10:37 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

ROMA – Partirà il 1° dicembre, secondo le intenzioni appena confermate dal Governo, il cosiddetto ‘piano cashback’ con cui si farà un ulteriore passo per ridurre al massimo l’uso dei contanti. È lo stesso presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, durante un incontro con i principali gestori di carte di credito e di debito, a insistere sull’obiettivo di favorire da quella data il pagamento con moneta elettronica.
Conte, scrive laleggepertutti.it, ha chiesto agli operatori un nuovo impulso all’adeguamento tecnologico richiesto per poter far partire il piano il 1° dicembre. La messa a punto prevede la rendicontazione delle transazioni attraverso sia la piattaforma PagoPa sia quelle bancarie ed il trasferimento delle informazioni all’Agenzia delle Entrate. Per invogliare di più i consumatori a fare ricorso alla carta anziché alle banconote, il Governo ipotizza di riconoscere all’acquirente il 10% della spesa che ammonta ad un minimo di 3.000 euro all’anno. In pratica, chi spende quella cifra in 12 mesi otterrà un bonus da 300 euro. Oltre alla soglia di spesa è previsto anche un limite minimo di operazioni, per incentivare l’uso della moneta elettronica anche per piccoli acquisti.


Print Friendly and PDF

TAGS