Ottomila fedeli potranno partecipare alle Messe della Perdonanza celestiniana

di don Daniele Pinton | 25 Agosto 2020 @ 15:41 | CREDERE OGGI
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – La prima Perdonanza Celestiniana dopo il riconoscimento dell’Unesco, sembrava che a causa del picco epidemico che tende ad aumentare, potesse naufragare o trovare grandi ostacoli,  ma l’impegno del Comune di L’Aquila e dell’Arcidiocesi, ha prodotto i suoi frutti permettendo di partecipare alle celebrazioni della Perdonanza in sicurezza, anche grazie al lavoro svolto dal tavolo tecnico, coordinato dal Prefetto di L’Aquila, Cinzia Torraco, aperto per affrontare le difficoltà inerenti questo grande evento, che a causa del pericolo per eventuali assembramenti, potrebbe favorire il diffondersi del covid-19.

Infatti, in questa  726a Perdonanza celestiniana saranno celebrate, sul prato antistante la basilica di S. Maria di Collemaggio, otto Messe giubilari tra il 28 e il 29 agosto a cui potranno partecipare mille fedeli per ogni celebrazione, per un totale di ottomila persone.

Come ricordato dall’Ufficio comunicazioni sociali dell’Arcidiocesi di L’Aquila,

‘solo per la celebrazione eucaristica del 28 agosto alle ore 19, i fedeli dovranno munirsi dell’apposito braccialetto verde, secondo le modalità che saranno specificate dal Comitato Perdonanza per controllare gli accessi al prato della Basilica.  Per tutte le altre celebrazioni in programma, nel rispetto del numero previsto dal Protocollo CEI-Governo, i fedeli, sempre muniti di mascherina e seguendo le indicazioni degli operatori della sicurezza, potranno accedere al prato liberamente prendendo posto nelle sedie predisposte dal Comitato che saranno opportunamente distanziate e igienizzate, come previsto dalle normative. Oltre i volontari dell’Ufficio liturgico diocesano, sul prato sarà presente anche il personale della safety security messo a disposizione dal Comune dell’Aquila. Come già ricordato, chi vorrà accedere a Santa Maria di Collemaggio, potrà farlo, attraverso la Porta Santa che sarà aperta dal Cardinale Zuppi la sera del 28 agosto e che resterà aperta fino alla sera del giorno successivo, tenendo conto che non potrà essere superato il limite di 200 persone all’interno della basilica stessa. Dovranno essere seguite le indicazioni del personale addetto alla sicurezza. Come ogni anno tanti i presuli della Conferenza Episcopale Abruzzese-Molisana che presiederanno le celebrazioni in programma, segno di una partecipazione corale delle Chiese d’Abruzzo e Molise alla Perdonanza Celestiniana’.

Inoltre, la Celebrazione di Apertura della Perdonanza celestiniana con al termine il rito di apertura della Porta Santa, presieduta dall’Arcivescovo di Bologna il  Card. Matteo Maria Zuppi, che avrà inizio sul prato antistante la Basilica alle ore 19,00, sarà trasmessa per la prima volta in diretta nazionale sulla tv della CEI TV2000, permettendo così la partecipazione di molte migliaia di fedeli di tutta Italia a questo celebrazione giubilare che ormai, grazie all’impegno del Cardinale Arcivescovo Giuseppe Petrocchi, ha assunto carattere non solo regionale, ma anche nazionale.


Print Friendly and PDF

TAGS