Omicron, studi: colpisce gola, non i polmoni

Tamponi effettuati solo nel naso davano esito negativo, se ripetuti in gola davano esito positivo.

di Redazione | 02 Gennaio 2022 @ 16:00 | SALUTE E ALIMENTAZIONE
covid
Print Friendly and PDF

Omicron avrebbe maggiori probabilità di infettare la gola rispetto ai polmoni e quindi, secondo gli scienziati, pur rischiando di essere più infettiva sarebbe meno letale di altre mutazioni virus Lo riporta il Guardian analizzando sei recenti studi internazionali.

“Si tratta di risultati preliminari ma gli studi puntano nella stessa direzione”, scrive il sito britannico. L’ultima conferma arriva dall’University College di Londra secondo cui tamponi effettuati solo nel naso davano esito negativo, se ripetuto in gola dava esito positivo.

Intanto nelle prossime due settimane è previsto un aumento dei casi Covid, stabili le ospedalizzazioni e la mortalità, in diminuzione le terapie intensive. Così l’ Iss sulla situazione in Europa. “La variante Omicron viene rilevata in un numero crescente di Paesi. Il quadro varia fortemente nei diversi Stati. Più colpiti quelli con coperture vaccinali più basse, ma ci sono evidenze di aumento anche in Paesi con vaccinazioni più estese”, sottolinea l’Iss. Intanto, fra i sanitari con la terza dose diminuisce la percentuale di contagi:da 1,6 a 1,4%


Print Friendly and PDF

TAGS