Olimpiadi di Tokyo, il 2 agosto è la volta della teramana Sabbatini nelle batterie dei 1.500 metri

L'appuntamento è alle ore 2.35 (ora italiana, le 9.35 in Giappone)

di Redazione | 31 Luglio 2021 @ 15:25 | SPORT
Gaia Sabbatini
Print Friendly and PDF

TERAMO – Il 2 agosto alle 2.35 (ora italiana, le 9.35 in Giappone), l’atleta di Teramo Gaia Sabbatini sarà impegnata nella batteria di qualificazione dei 1.500 metri femminili alle Olimpiadi di Tokyo.

Probabilmente saranno diversi gli abruzzesi che rimaranno svegli, per guardare e tifare davanti alla televisione la bella e brava teramana.

Con l’inizio della gare di atletica leggera alle olimpiadi di Tokyo, c’è attesa per l’esordio di Gaia Sabbatini nelle batterie di qualificazione dei 1.500, in programma lunedì 2 agosto alle 2.35 ora italiana (le 9.35 a Tokyo).

Le atlete iscritte sono 50. La 22enne atleta teramana delle Fiamme Azzurre, cresciuta nell’Atletica Gran Sasso Teramo, vanta un primato personale e stagionale di 4’04”23, che la pone ventitreesima nella graduatoria stagionale delle iscritte.

Un accredito che, sulla carta, dovrebbe consentirle di superare il primo turno senza problemi, per poi dover dare il massimo in semifinale, in programma mercoledì 4 agosto alle 12.00 ora italiana (le 19.00 locali). L’eventuale finale si correrà venerdì 6 agosto alle 14.50 ora italiana (21.50 locali). La Sabbatini si è conquistata la partecipazione olimpica con un progresso clamoroso di prestazioni cronometriche, se si pensa che solo l’anno scorso deteneva un primato personale di 4’11”27. Da ricordare che in questa stagione ha brillato anche sugli 800, con un personale di 2’00”75, stabilito in occasione del secondo posto ai campionati italiani assoluti di Rovereto. Con la Sabbatini sarà in gara Federica Del Buono (Carabinieri), che ha uno stagionale di 4’08”58. L’ultima olimpiade con la presenza di abruzzesi in atletica era stata quella di Atene 2004, che aveva visto la partecipazione di Giovanni De Benedictis nella marcia Km 50 (la sua quinta e ultima olimpiade) e di Alberico Di Cecco in maratona.

Va ricordato che la Sabbatini (classe 1992), lo scorso 11 luglio a Tallinn (Estonia) ha vinto la gara dei 1.500 metri dei campionati europei di atletica leggera Under 23.


Print Friendly and PDF

TAGS