Nuova ordinanza, chiusi i parchi e vietati spostamenti

L’ordinanza del ministro della Salute restringe le possibilità di uscire di casa e le attività sportive all’aperto

di Redazione | 20 Marzo 2020, @08:03 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

Il governo ha emesso una nuova ordinanza, con misure più restrittive per contenere il contagio da Coronavirus.

Le nuove misure, che si sommano alle esistenti, sono valide dal 21 marzo al 25 marzo, quando scade il dpcm che aveva imposto la stretta a tutti gli spostamenti e la chiusura di bar e negozi. 

E’ vietato l’accesso del pubblico ai parchi, alle ville, alle aree gioco e ai giardini pubblici, resta consentito svolgere individualmente attività motoria nei pressi della propria abitazione, purché comunque nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona, non è consentito svolgere attività ludica o ricreativa all’aperto. L’ordinanza mira a uniformare le regole sull’intero territorio nazionale.

Arriva anche il divieto di spostarsi nelle seconde case nei weekend. “Nei giorni festivi e prefestivi, nonché in quegli altri che immediatamente precedono o seguono tali giorni – si legge infatti nell’ordinanza firmata dal ministero della Salute – è vietato ogni spostamento verso abitazioni diverse da quella principale, comprese le seconde case utilizzate per vacanza”.

Chiusi i punti vendita di alimenti e bevande nelle stazioni ferroviarie dell’intero territorio nazionale, ma anche nelle aree di servizio fatta eccezione per quelli situati nelle tratte autostradali. Qui resteranno aperte ma solo per vendita all’asporto da consumarsi all’esterno delle aree. “Possono vendere solo prodotti da asporto da consumarsi al di fuori dei locali”, recita l’ordinanza.


Print Friendly and PDF

TAGS