Nuova Casa dello Studente, l’ex presidente Morgante: “Felice per la firma dal notaio”

di Redazione | 11 Febbraio 2024 @ 19:47 | VERSO LE ELEZIONI
Morgante
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Le massime universali sono sempre un supporto e si traducono sempre in verità: quando, difronte agli innumerevoli e strumentali attacchi del centrosinistra, in particolari di uno scomposto consigliere del PD Pierpaolo Pietrucci, dicevamo ‘il tempo sarà galantuomo’, eravamo convinti che finite le operazioni di destabilizzazione, interne ed esterne, il nostro certosino e continuo lavoro,  sarebbe emerso: con la permuta tra il Comune dell’Aquila e l’Azienda per il diritto agli studi universitari dell’Aquila, può partire il progetto della nuova casa dello studente nel centro del capoluogo regionale. Oltre a rendere onore alla memoria degli otto studenti morti nel terremoto del 2009, porrà le basi per costruire in tempi stretti l’Azienda del futuro con una immagine più moderna e con servizi ancora più puntuali per gli universitari”. 

Così l’ex presidente dell’Adsu dell’Aquila, Eliana Morgante, coordinatore provinciale della Lega e candidata per il Carroccio alle elezioni regionali del prossimo 10 marzo nel collegio provinciale dell’Aquila, commentando la firma dell’importante atto di permuta e l’avvio della operazione: nell’edificio della ex scuola media Carducci, in viale duca degli Abruzzi, abbattuto e ricostruito, sorgerà la nuova casa dello studente, nel sito di via XX settembre, dove c’era la vecchia residenza nella quale, a causa dei crolli, sono morti otto studenti, il Comune realizzata il “Campo della memoria”. 

“Sono molto felice della stipula avvenuta ieri davanti al notaio perché è un progetto che con il CDA, i nostri tecnici e tutto il personale dell’Asu, unitamente al Comune, abbiamo fortemente voluto- spiega ancora Morgante -. Abbiamo sopportato tante amarezze difronte a polemiche becere e non vere, dal solo carattere elettoralistico. A Pietrucci, ai dusfattisti e ai dettrattori prevenuti ed interessati ora rispondo a ragione: ‘le bugie hanno le gambe corte’ e gli elettori lo hanno capito e si comporteranno di conseguenza il prossimo 10 marzo. Al CDa ed ai nuovi vertici politici e dirigenziali dell’Adsu invio i migliori auguri di buon lavoro per questo e gli altri grandi progetti che verranno realizzati nel prossimo futuro, considerando che farò sempre il tifo per la ‘mia’ ex Azienda”, conclude Morgante.


Print Friendly and PDF

TAGS