Pubblichiamo un comunicato stampa a firma del consigliere comunale Giorgio De Matteis (Capogruppo Fratelli d’Italia).

Le dichiarazioni del consigliere Americo Di Benedetto sulla nomina dell’avvocato De Nardis quale commissario del Centro turistico del gran sasso sono fuori luogo e inopportune. Le risposte date dallo stesso avvocato alle perplessità di Di Benedetto sono già di per sé sufficienti ed esaustive.

Piuttosto è da notare come, sull’argomento, ci sia un clamoroso silenzio dell’intero centro sinistra.  Così come anticipato qualche giorno fa, infatti, la decisione di nominare un commissario, nella persona dell’avvocato De Nardis, è il frutto di una serie di considerazioni, tra le quali i contenuti delle relazioni dei Revisori dei conti, durissime e piene di osservazioni molto serie riguardo ai bilanci e alla gestione delle risorse finanziarie.  A ciò si aggiungono una serie di elementi emersi negli ultimi giorni e che dovranno essere oggetto di attenzione da parte di istituzioni di altro tipo.

Olte a ciò la necessità di fornire risposte immediate ed esaurienti agli operatori economici che operano nel settore, di intervenire sulle emergenze, quale l’approvvigionamento idrico, di garantire i lavori sull’ostello, di tutelare i finanziamenti ricevuti per gli investimenti sul Gran Sasso e molto altro ancora imponevano di assumere decisioni rapide e immediate.  Nell’arco di dieci anni il mai rimpianto centrosinistra, guidato da Cialente, non è riuscito a dare alcun impulso e ad applicare alcuna strategia di sviluppo per l’area del Gran Sasso, pur avendo risorse finanziarie e la disponibilità del governo nazionale e regionale. Ora abbiamo due obiettivi, salvaguardare i fondi per gli investimenti e mettere in sicurezza il bilancio dell’azienda, che rischia di essere liquidata per l’inadeguatezza di Cialente e della sua amministrazione.  Come già detto, inoltre, dobbiamo immediatamente dare risposte alle emergenze che ci sono state sollecitate. Continueremo in questa operazione, di verità da una parte e di soluzione dei problemi dall’altra, su tutto ciò che la precedente amministrazione di centro sinistra ha lasciato incompiuto. Ci auguriamo quindi, da parte di un centrosinistra sbandato e ormai perso dietro conflitti da pollaio, un minimo di autocritica e di attenzione per ciò che è veramente importante e di interesse per la città.

Commenti

comments