“No Panic”, il Comune dell’Aquila aderisce al progetto di digitalizzazione promosso dal Csv Abruzzo

di Redazione | 20 Giugno 2024 @ 16:45 | POLITICA
digital creator economy
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “No Panic”: il Comune dell’Aquila aderisce al progetto promosso dal Csv Abruzzo finalizzato alla diffusione della cultura digitale e l’utilizzo degli strumenti tra i cittadini con particolare riguardo alle categorie a rischio di esclusione, anche al fine di facilitare l’utilizzo dei servizi digitali delle pubbliche amministrazioni con azioni specifiche.

Le azioni del progetto focalizzeranno l’attenzione su coloro che hanno meno confidenza con gli strumenti e le tecnologie informatiche e digitali, ovvero la popolazione anziana over 65 anni, e coloro che vivono situazioni di disagio o che si trovano nelle condizioni di rischio o di esclusione per motivi legati al reddito, alla lingua, inoccupati, disabili ecc.

“Quello di agevolare e favorire la transizione digitale da parte delle Istituzioni – spiega l’assessore con delega all’Informatizzazione e Digitalizzazione, oltre che Pari Opportunità e Politiche Giovanili Ersilia Lancia – è uno degli obiettivi fissati dal Pnrr. Questo progetto, inoltre, rientra pienamente negli obiettivi operativi individuati dalla Regione Abruzzo all’interno dell’Agenda digitale. Come Amministrazione siamo impegnati ad agevolare e facilitare la quotidianità dei cittadini anche attraverso l’accesso alle nuove tecnologie e le conoscenze informatiche”.

Obiettivi dell’iniziativa saranno: migliorare le competenze digitali/informatiche per favorire l’esercizio di cittadinanza da parte dei cittadini con scarse o nulle competenze digitali; migliorare l’alfabetizzazione digitale della popolazione che già utilizza Internet; favorire l’inclusione digitale degli anziani, delle donne non occupate o in particolari condizioni, degli immigrati, delle persone con disabilità e delle categorie svantaggiate in genere.


Print Friendly and PDF

TAGS