New York, piace il dispositivo abruzzese contro i ratti

Il problem solving regionale svolta uno dei più noti problemi della grande mela

di Redazione | 23 Dicembre 2021 @ 12:33 | TECNOLOGIA E INNOVAZIONE
New york ratti Ekomille
Print Friendly and PDF

Uno dei problemi più noti a New York è la spiacevole presenza di topi, ma sta piacendo molto una particolare trappola per roditori che è in circolazione da un paio di anni. Il dispositivo si chiama Ekomille, è prodotto da un’azienda abruzzese e negli Stati Uniti è utilizzato in combinazione con un’esca tanto inedita quanto efficace: i biscotti Oreo.

Uno dei supporter più entusiasti di questo progetto, dal costo di 250 dollari al mese, è il futuro sindaco di New York Eric Adams che ha già promesso di incrementare la presenza di questi dispositivi in tutta la città una volta entrato in carica. Questa promessa, per quanto riguarda gli abitanti della grande mela, è un sollievo in quanto il problema ha dimensioni tali che nel 2017 l’allora sindaco Bill de Blasio ha lanciato un progetto di oltre 32 milioni di dollari, con uno scarso successo.

Come funziona il dispositivo? 

Dunque, come possibile osservare, è un contenitore che nella parte superiore ha del cibo ed è riempito di un liquido che fa perdere i sensi al ratto. 
Ekomille
L’idea principale è far si che il ratto prenda confidenza con i meccanismi e la veda come una sorta di mangiatoia in cui recarsi, difatti al lato sono presenti delle scalette che permettono all’animale di scendere e salire a propria scelta. Dopo un tempo stimato di circa una settimana, il roditore nell’andare nuovamente al dispositivo attiverà una molla che lo farà cadere nel liquido. Nonostante questo sia stato criticato da qualche associazione animalista, rimane una delle poche soluzioni, a detta della compagnia, che nel limitare il problema dei ratti non espone a rischio altri animali o bambini, tanto da poter essere messo anche all’interno di parchi giochi. 


Print Friendly and PDF

TAGS