L’Ascensione di Gesù, in diretta streaming dalla Chiesa del Suffragio

di don Daniele Pinton | 23 Maggio 2020 @ 09:00 | CREDERE OGGI
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Domenica 24 maggio, nella Chiesa di S. Maria del Suffragio a Piazza Duomo, alle ore 18:00, verrà trasmessa in diretta streaming su Laquilablog.it e su Abruzzoweb.it, la Santa Messa della Solennità dell’Ascensione del Signore che sarà presieduta dal Can. Alessandro Benzi, Parroco della Parrocchia di S. Giusta in L’Aquila e concelebrata da alcuni canonici e parroci della Città.

Dopo quasi ottanta giorni dall’inizio del lock-dawn, nella Chiesa di S. Maria del Suffragio, certificata per accogliere 85 fedeli a celebrazione, nel rispetto di tutte le disposizioni emanate dal Governo italiano, in accordo con la CEI, lunedì 18 maggio sono riprese le celebrazioni eucaristiche quotidiane con la presenza del popolo, alle ore 11 e alle ore 18.

Per le celebrazioni festive, essendo la Chiesa del Suffragio, il luogo di ritrovo di alcune parrocchie del Centro storico dell’Aquila (S. Massimo, S. Marco, S. Giusta e San Francesco di Paola), con la collaborazione del Collegium S. Marci e del Gruppo Scout AGESCI L’Aquila 3, che ha sede al Centro Pastorale Paolo VI in Via dei Ramieri, 2 all’Aquila, riprenderanno tutte le celebrazioni il sabato sera alle ore 18:00 e la domenica, alle ore 10:00, 11:00 e 18:00.

Questa Solennità che dovrebbe essere celebrata quaranta giorni dopo la Pasqua, conclude la permanenza visibile del Risorto fra gli uomini ed è preludio della Pentecoste e l’inizio della storia della Chiesa. E’ una festa liturgica molto antica e abbiamo testimonianze della sua celebrazione a partire dal IV secolo, attraverso la testimonianza di Egeria che nel suo ‘diario di viaggio’, in cui descrive la liturgia della Città Santa di Gerusalemme nel IV secolo d.C., parla con minuziosa attenzione di questa festa liturgica e del suo significato, con forti riferimenti alle scritture.

La festa dell’Ascensione di Gesù celebra un fatto della vita di Cristo che noi troviamo sia nei vangeli di Marco e di Luca (Mc16,19 e Lc 24, 50-53) come anche negli Atti degli Apostoli (At 1, 6-11).

‘San Luca ci ha lasciato due racconti dell’Ascensione, che presentano lo stesso avvenimento in una luce diversa: nel vangelo il racconto costituisce quasi una dossologia: il finale glorioso della vita pubblica di Gesù; negli Atti l’Ascensione è vista come il punto di partenza dell’espansione missionaria della Chiesa (questa è pure la prospettiva degli altri due sinottici: Mt 28 e Mc 16)’.


Print Friendly and PDF

TAGS