L’Aquila, le ‘Tre Madonne’ accompagneranno Papa Francesco

di don Daniele Pinton | 01 Agosto 2022 @ 06:28 | CREDERE OGGI
tre Madonne
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il viaggio apostolico di papa Francesco a L’Aquila, il 28 agosto, durante la 728′ Perdonanza celestiniana, sarà segnato dalla presenza di Maria, la Madre del Signore, nell’incontro con le ‘tre Madonne care agli aquilani’.

Infatti, il Santo Padre, che dall’inizio del suo pontificato, prima di ogni scelta importante e di ogni viaggio apostolico, si è sempre recato nella basilica papale di S. Maria Maggiore, per affidare il suo impegno di testimonianza del Vangelo alla Salus Populi Romani, il 28 agosto, dopo la visita privata alla Cattedrale di San Massimo, inizierà il primo momento della sua visita apostolica a L’Aquila, nell’incontro con i familiari delle vittime del sisma del 2009, con la venerazione della Salus Populi Aquilani, collocata per l’occasione sul palco allestito davanti al Duomo, ma che dalla realizzazione della Cappella della Memoria, nella Chiesa di S. Maria del Suffragio a Piazza Duomo, in attesa del restauro del Santuario a Lei dedicato, ovvero la chiesa di San Marco Evangelista, è stata collocata in quel luogo, per vigilare non solo sulle vittime di quel tragico ‘lunedì di passione’ della Città di L’Aquila, che ha visto 309 figli, fratelli, padri, madri, nonni, nonne e amici, strappati alla vita, ma anche sui loro cari, che in quel luogo sostano per la preghiera e per un ricordo d’amore.

Dopo il sisma, il 3 maggio del 2009, la Salus Populi Aquilani venne recuperata tra le macerie dai Vigili del Fuoco, senza però le sue preziose corone. Successivamente la tela è stata interessata da un attento e prezioso restauro e l’allora Arcivescovo di L’Aquila, Mons. Giuseppe Molinari, nel riconsegnarla, dopo il restauro, alla venerazione dei fedeli, il 13 maggio 2013, ha nuovamente incoronato la Salus Populi durante una solenne celebrazione eucaristica nella Basilica di San Giuseppe artigiano. Il Cardinale Arcivescovo, Giuseppe Petrocchi, il 15 marzo 2020, durante la celebrazione eucaristica per la III domenica di Quaresima, nel pieno della pandemia che aveva colpito l’Italia e il mondo intero, ha compiuto l’atto di affidamento alla Vergine Maria Salus Populi Aquilani, per l’intera Arcidiocesi di L’Aquila. In riferimento alla Salus Populi Aquilani, la Penitenzieria Apostolica, per mandato di Papa Francesco, nel maggio del 2013, ha concesso una indulgenza plenaria annuale, in occasione della festa liturgica della Salus, tra i primi e i secondi vespri del 20 novembre, della durata di sette anni,  rinnovata per altri sette, nel gennaio del 2020.

Il secondo incontro di papa Francesco con le ‘tre Madonne care agli aquilani’, avrà luogo sul piazzale della Basilica di Santa Maria Collemaggio, sull’altare papale allestito sul sagrato della stessa Basilica per la celebrazione della Messa da lui prima dell’apertura della Porta Santa di Collemaggio, sarà posta la sacra immagine della Madonna di Roio (Nostra Signora della Croce). 

Grande è la devozione degli aquilani per l’effigie della Madonna di Roio, tanto che l’Arcivescovo dell’Aquila Carlo Confalonieri, poi divenuto cardinale, domenica 15 ottobre 1944, sull’onda dell’entusiasmo per la devozione e il voto popolare verso la Madonna del Santuario di Roio,  con rito solenne nella piazza del Duomo dell’Aquila “poneva sul capo del Divino Bambino e della Madre Sua l’aureo diadema”: due corone forgiate da un orafo aquilano con l’oro offerto dal popolo tutto, benedette personalmente il 9 ottobre da Pio XII. Il prossimo 28 agosto, dunque, Papa Francesco sarà il terzo Pontefice a venerare la Madonna di Roio dopo San Giovanni Paolo II che visitò il Santuario di Roio il 30 agosto 1980 e Benedetto XVI, il 28 aprile 2009, durante la visita alla Città devastata dal sisma del 2009’. 

Infine, Papa Francesco, dopo il rito di apertura della Porta Santa, si recherà a pregare davanti all’urna di Papa Celestino V, dove sarà collocata anche la Bolla di concessione della ‘Perdonanza’, e lì avrà luogo il terzo incontro con le ‘tre Madonne care agli aquilani’. Infatti, il Santo Padre potrà ammirare la stupenda statua della Vergine con il Bambino, attribuita a Saturnino Gatti, ricollocata di recente nella Basilica di Santa Maria di Collemaggio, dopo il recupero nel 2009 da parte dei Vigili del Fuoco e il restauro da parte della Soprintendenza. 

La Salus Populi Aquilani, la Madonna di Roio e La Madonna di Collemaggio

 


Print Friendly and PDF

TAGS