Nasce ‘Abruzzo Bike friendly’

di Redazione | 11 Febbraio 2020 @ 12:49 | LIFESTYLE
turismo saturnini
Print Friendly and PDF

Prende il via ‘Abruzzo Bike friendly‘, la rete regionale di strutture ricettive e di servizi complementari promossa e gestita dalla Regione Abruzzo per favorire lo sviluppo e la qualificazione dell’offerta cicloturistica in Abruzzo.. Se ne è parlato alla Borsa Internazionale del Turismo di Milano, nello stand della Regione Abruzzo nel Padiglione 3. “Abruzzo Bike Friendly. 

Obiettivo comune, salvaguardare l’autenticità dei luoghi e valorizzare la natura e i Parchi abruzzesi. Possono aderire alla rete, ha spiegato l’assessore regionale Mauro Febbo, “strutture ricettive, operatori della ristorazione, fornitori di servizi complementari (negozi specializzati di vendita di biciclette, noleggi e bike center; scuole bike; servizi di trasporto, bici taxi, bike shuttle, agenzie viaggi e tour operator) e stabilimenti balneari”. ‘Abruzzo bike friendly’ vuole tutelare, valorizzare e promuovere gli aspetti identitari e di unicità dell’Abruzzo, con la Transumanza, che da dicembre 2019 è inserita nella Lista Rappresentativa del Patrimonio culturale immateriale dell’Unesco, le tradizioni, il folklore e le produzioni tipiche agroalimentari e artigianali, nonché i saperi ad esse collegati.

Cosa si sta facendo per valorizzare le ciclovie in Abruzzo.

Innanzitutto si lavora al completamento di ‘Bike to Coast’, pista ciclabile lungo i 130 km dell’intero tratto costiero abruzzese, completata al 90%, che ha il suo punto di eccellenza nella Costa dei Trabocchi: creata lungo l’ex tracciato ferroviario è interamente affacciata sul mare. Grazie al progetto ‘Costa dei Trabocchi MOB’ le stazioni di questo tratto di litorale (da Francavilla al Mare a Vasto-San Salvo, in provincia di Chieti) sono divenute hub intermodali: si può salire in treno o bus con la bici e vi sono parcheggi di scambio. E si parla anche di importanti interventi di realizzazione e potenziamento di collegamenti ciclopedonali interni: le Ciclovie Roccaraso-Rivisondoli-Pescocostanzo, Piano delle Cinquemiglia-Scanno, Castel di Sangro-Ateleta, Barrea-Villetta Barrea-Pescasseroli, Scontrone-Alfedena-Lago M.
Spaccata, le piste ciclabili Alto Aterno, Pescara, “Via dei Mulini”, Val Vibrata, Lanciano e la Pista Polifunzionale L’Aquila-Capitignano-Valle dell’Aterno. Si lavora anche alla valorizzazione degli itinerari per mountain bike, dei circuiti down hill nelle colline e nelle montagne. Un piano di investimenti in infrastrutture e servizi, oltre 84 milioni di euro in sei anni, che candida l’Abruzzo a destinazione turistica privilegiata per gli appassionati delle due ruote.

Eventi sportivi dedicati al bike.

La Maratona degli Stazzi (Scanno, 7 giugno 2020), la Bike Marathon Gran Sasso d’Italia (Assergi, 14 giugno 2020), XTERRA (Scanno, 18-19 luglio 2020), la Gran Fondo dell’Aquila (17 maggio 2020), la Gran Fondo del Parco (Villetta Barrea, 28 giugno 2020). E a settembre la Costa dei Trabocchi, con la sua Via Verde, ospiterà la prima edizione di ‘Art Bike & Run’: tre giorni fra momenti di arte, degustazioni, natura, sport verdi e gare tra cui una ciclo-pedalata e una corsa podistica notturna.

Tutte le informazioni su itinerari di cicloturismo e manifestazioni legate al mondo delle due ruote in Abruzzo sono disponibili sul portale www.abruzzoturismo.it.


Print Friendly and PDF

TAGS