Napoli e Salernitana calcio in ritiro in provincia dell’Aquila. C’è la soluzione per l’ordine pubblico

di Alessio Ludovici | 22 Maggio 2023 @ 05:00 | SPORT
convenzione
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Nel corso degli ultimi giorni si era diffusa una crescente preoccupazione riguardo alla condivisione del ritiro estivo in Abruzzo tra la squadra del Napoli e la Salernitana: il Napoli a Castel di Sangro come ormai da tradizione, e la Salernitana a Rivisondoli. La rivalità esistente tra le tifoserie dei due club avrebbe portato le autorità preposte all’ordine pubblico a temere possibili scontri. A lanciare l’allarme era stato tre giorni fa il quotidiano Repubblica.  Tuttavia, una soluzione pacifica è stata trovata per evitare tali eventualità e lo conferma a LAquilablog anche il presidente della Provincia dell’Aquila, Angelo Caruso, ieri al Maradona insieme a De Laurentis per il match contro l’Inter vinto per 3 a 1: sono stati concordati i rispettivi periodi, la Salernitana ripartirà il 26 luglio da Rivisondoli, il Napoli non arriverà prima del 29. 

Secondo i piani iniziali, invece, le due squadre sarebbe dovute stare contemporaneamente a pochi km l’una dall’altra per una decina di giorni. Il presidente del Napoli, De Laurentiis, secondo la ricostruzione di Repubblica, aveva segnalato per primo la coincidenza delle date dei rispettivi ritiri. La Salernitana ha deciso di recarsi lì per la prima volta, su richiesta del presidente granata, che possiede una villa a Pescocostanzo, poco distante.

Purtroppo, le date di presenza delle due squadre sul territorio si sovrapponevano parzialmente: la Salernitana doveva rimanere a Rivisondoli dal 10 luglio al 5 agosto, mentre il Napoli dal 29 luglio al 10 agosto. 

Secondo Repubblica sono stati interessati della vicenda sia il ministero dell’Interno che la prefettura dell’Aquila, per considerare i rischi potenziali legati alla presenza contemporanea delle due squadre e dei tifosi antagonisti.

La soluzione, per evitare qualsiasi rischio di ordine pubblico, è stata concordata grazie a un accordo tra i club. Il Napoli, non potendo modificare l’organizzazione già pianificata per il ritiro a Castel di Sangro a causa di contratti con il Comune e la Regione Abruzzo, ha proposto alla Salernitana di anticipare la data di partenza dall’Abruzzo.

Angelo Caruso dietro al Presidente del Napoli durante il match con l'Inter

Angelo Caruso dietro al Presidente del Napoli durante il match con l’Inter

 

 


Print Friendly and PDF

TAGS