Nakamura vs Nepo: la grande bellezza

di Enrico M. Rosati | 13 Aprile 2024 @ 05:00 | CHECKMATE
Hikaru
Print Friendly and PDF

CHECKMATE! Se c’è una cosa che ormai abbiamo ben chiara, soprattutto a seguito dell’intervista al fondatore della Nepo School, è che Nepomniachtchi considera Hikaru Nakamura uno degli avversari più temibili per il suo stile di gioco. Nepo è un’attaccante brillante, in grado di stupire chiunque gli capiti sotto tiro con spinte di pedone e offensive anche sul lato di Re post arrocco.

Inoltre, un’altra delle cose che viene fuori nelle interviste a Nepo è che lui tende a prendere sottogamba l’ultima partita prima della giornata libera puntando ad una patta veloce, e infatti la partita inizia con una Petrov. Nakamura non ci sta e mette sul tavolo una delle variazioni più interessanti degli ultimi anni, infatti per la prima volta da quando è iniziato l’evento il campione russo finisce velocemente sotto l’ora di tempo a disposizione. Il bianco guadagna una torre e un pedone per un alfiere, un vantaggio assoluto se non si conosce la complessità della posizione. Nepo sembra entrare nel panico, e lì il commentatore Peter Leko stupisce tutti gli spettatori: Non stagiocando fuori dalla sua preparazione, questa è una linea che abbiamo preparato per stupire Magnus, sta solo prendendo del tempo per prepararsi al meglio.

Si arriva a un punto della partita in cui il bianco è riuscito a salvare la regina, ma la valutazione rimane pari a 0. Se il bianco riesce a scappare dall’offensiva sul lato di re può considerarsi sano e salvo. A questo punto Hikaru da scacco di regina in d3. La mossa giusta – spostare il Re – è impossibile per un umano da trovare, infatti la risposta più immediata per qualsiasi persona di noi è vincere un tempo parando con l’alfiere e contrattaccando di conseguenza. Nepo segue il suo istinto e para di alfiere, ma questo complica la posizione e il bianco si assesta su un vantaggio di più 1. Se solo riuscisse ad attivare la torre tutti i suoi problemi svanirebbero.

E proprio per velocizzare l’attivazione della torre Nakamura commette l’errore che gli fa perdere la possibilità di vincere la partita.

La spinta di pedone è per portare sulla terza traversa, proteggendo anche il pedone in g3.

Nepo ha solo questo momento per fare qualcosa, e stupisce il mondo. Alfiere cattura pedone in g3. PRIMO SACRIFICIO.

h2 x Ag3, il bianco prende l’offerta.

CAVALLO F4. SCACCO. UN SECONDO SACRIFICIO PER ANDARE SOTTO DI 6 PUNTI DI MATERIALE ma riuscire a entrare in una sequenza che forza la patta con tanto di forchetta per catturare la regina. Così, con mezzo punto a testa, si conclude la partita, una delle più entusiasmanti degli ultimi anni.

Nel frattempo Alireza riesce a colpire con forza uno dei favoriti, vincendo la partita contro Gukesh.


Print Friendly and PDF

TAGS