Musica e Solidarietà tra L’Aquila ed Amatrice. Prosegue il progetto Uniti per la Musica del dipartimento Jazz del Conservatorio Alfredo  Casella di L’Aquila , che martedì prossimo 4 giugno alle ore 18.30 presso la cavea del Conservatorio terrà un concerto per contribuire  alla raccolta fondi avviata dall’associazione “Il sorriso di Filippo” per attivare due borse di studio per  due studenti dell’Istituto aquilano di Amatrice: Alex Cicconi e Claudio Leonetti allievi rispettivamente di chitarra jazz con Rocco Zifarelli e chitarra classica con Aligi Alibrandi.
Le borse di studio serviranno per pagare le tasse del Conservatorio, i viaggi da Amatrice a L’Aquila, l’acquisto di libri, spartiti e corde, e i corsi di perfezionamento per gli anni ancora necessari fino al termine gli studi.
Ad esibirsi in questo importante appuntamento, inserito nel programma del decennale del sisma dell’Aquila del 2009, saranno gli allievi delle classi di musica d’insieme jazz e di canto jazz con i  docenti Paolo Di Sabatino e Massimiliano Coclite. “È un aiuto concreto – ha dichiarato il Direttore del Conservatorio Giandomenico Piermarini – che vogliamo dare ai giovani di un territorio martoriato come quello aquilano, per dargli un futuro nella musica rendendo più agevole il loro percorso tragicamente ostacolato dai noti eventi. Siamo inoltre felici che questo concerto di martedì prossimo 4 giugno sia stato inserito nel programma del decennale del sisma aquilano a rimarcare la vicinanza e la solidarietà di due popolazioni colpite dallo tesso destino”.

PROGRAMMA

Musica e Solidarietà tra L’Aquila ed Amatrice

Inga Taranu voce Massimiliano Coclite pianoforte

“Anywere the heart goes”

Matteo Troili voce Massimiliano Coclite pianoforte

“Moody’s Mood”

Giulia Scocco voce Francesco Iando chitarra

“Afro Blu”

Paolo Di Sabatino piano solo

Standard jazz

Mssimiliano Coclite voce Paolo Di Sabatino pianoforte.

Standard jazz.

La raccolta fondi è iniziata il 22 Aprile 2018 presso il teatro Nobel per la Pace di San Demetrio con il concerto “Futuri musicisti ” e sta proseguendo con numerose iniziative. Attualmente sono stati raccolti circa 9000€ euro depositati in un conto a loro dedicato e si sta cercando con i diversi eventi in programma di raggiungere la cifra massima di 12mila euro . I fondi raccolti saranno consegnati direttamente ai ragazzi. E’ possibile sostenere il progetto delle borse di studio anche attraverso l’IBAN: IT88F0832714600000000004742 – BCC ROMA AG. di Rieti intestato a Associazione Il sorriso di Filippo – Causale Borse di studio Alex e Claudio. La raccolta fondi terminerà a Settembre 2019.

UNITI PER LA MUSICA – IL PROGETTO

Per il finanziamento di due borse di studio al Conservatorio Alfredo Casella de L’Aquila.

Il progetto è nato dall’incontro tra l’associazione “il sorriso di Filippo” e l’iniziativa di due musiciste, Lorenza Mazzonetto e Silvia Nesi , professori dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese. L’associazione “il sorriso di Filippo” fondata da Stefania Ciriello e Mario Sanna,  genitori di Filippo Sanna, scomparso nel terremoto di Amatrice del 24 agosto 2016, é un’associazione di promozioni sociale non a scopo di lucro che ha come finalità quella di promuovere attraverso l’erogazione di borse di studio, premi letterari, concerti ed manifestazioni culturali il talento e le capacità dei giovani , futuro di un territorio martoriato e devastato, dando loro opportunità e speranze.

Uniti per la musica è nulla più di una pagina fb e una community attraverso la quale molti musicisti si sono uniti con lo scopo si aiutare i ragazzi di Amatrice che studiano presso il Conservatorio di musica de L’Aquila.

Al Conservatorio continua anche il programma dei Giovedì per la Città, Concerto dei Docenti. Gli appuntamenti con la musica del giovedì offerti dagli insegnanti alla città. Giovedì 6 giugno alle 18.00 presso l’Aula Magna concerto “Tubi Sonori” con musiche di J.S. Bach, A. Scarlatti., J.P. Walther, G.F. Handel. Ad esibirsi: Giorgia Rastelli Soprano, Mauro Marrancio e Lorenzo Capitani Trombe, Claudio Di Massimantonio organo.

Commenti

comments