Movida violenta, il Passo possibile: audizioni in III commissione

di Redazione | 23 Settembre 2022 @ 08:59 | POLITICA
movida
Print Friendly and PDF

L’AQUILA –  “La nostra iniziativa di ascolto e confronto sul tema movida violenta nasce con la finalità di coinvolgere  tutti i portatori d’interesse oltre che i soggetti direttamente coinvolti, in primis i nostri giovani, in un dibattito costruttivo da cui possano nascere proposte condivise e azioni concordate”.

E’ quanto dichiarano in una nota i Consiglieri comunali de “ Il Passo Possibile” Elia Serpetti, Emanuela Iorio, Massimo Scimia e  Alessandro Tomassoni e il Presidente dell’Associazione civico-politica Fabrizio Ciccarelli– annunciando l’inizio per lunedi 26 settembre delle audizioni in III Commissione consiliare “Politiche Sociali” ( ASL N.1 per le componenti della Prevenzione, Salute Mentale e Ser.D, Ordine degli Psicologi, Ufficio scolastico regionale, Univaq  per poi proseguire mercoledi 28 con due Comitati cittadini, Confesercenti Abruzzo e Fipe- Confcommercio di l’Aquila e il Nuovo Sindacato Carabinieri).

“I tanti episodi di aggressività e violenza che si sono verificati negli ultimi tempi a l’Aquila, ampiamente denunciati da più parti, certificano come il crescente malessere giovanile, che sta caratterizzando la vita sociale e il tempo libero delle nuove generazioni, debba essere intercettato prontamente attraverso l’analisi dei fattori di rischio, potenzialmente predittivi di situazioni di disagio e, nei casi peggiori, di devianza”.

“C’è, di riflesso, la necessità di un miglior gestione della vivibilità in centro storico, a partire da un maggior controllo e regolamentazione degli spazi urbani e della socializzazione, con cui si tutelino realmente gli interessi e i diritti delle varie anime che lo vivono: il riposo dei residenti che hanno deciso di tornarvi ad abitare, quelli economici delle attività produttive che vi hanno investito, aggregative e sociali dei giovani che sono tornati a frequentarlo, appunto, dei turisti che scelgono di visitare l’Aquila e la vorrebbero più accogliente, delle forze dell’ordine che debbono vigilare sulla sicurezza di tutti”.

“Il Passo Possibile, sia come Gruppo consiliare che come Associazione civica, dimostra ancora una volta di avere a cuore le tematiche sociali cittadine: ringraziamo anche tutte le forze politiche di minoranza in Consiglio comunale che, sottoscrivendo la nostra richiesta, hanno dimostrato comune sensibilità per un problematica tanto attuale quanto complessa, e il Presidente della III Commissione Fabio Frullo per averla accolta”.

“L’auspicio, pertanto, a conclusione degli incontri è di portare all’attenzione dell’Amministrazione comunale un documento di sintesi unitario, che abbia un unico obiettivo propositivo: migliorare le condizioni di vivibilità, la convivenza civile e la coesione sociale nella nostra comunità cittadina – concludono i rappresentanti de “Il Passo Possibile”.

Alessandro Tomassoni


Print Friendly and PDF

TAGS