MotoGP, qualifiche GP Thailandia: Bezzecchi beffa tutti e si prende la Pole! 3° Bagnaia

di Stefano Nicoli

di Redazione | 01 Ottobre 2022 @ 15:06 | SPORT
Print Friendly and PDF

A sorpresa è Marco Bezzecchi a svettare nelle qualifiche del Gran Premio di Thailandia. Il #72 beffa i suoi avversari e chiude davanti a Jorge Martin e Francesco Bagnaia, 3° davanti al rivale Fabio Quartararo. Male entrambe le Aprilia, chiamate a una rimonta impegnativa domattina.

È la Ducati che non ti aspetti quella che chiude davanti a tutti le qualifiche del Gran Premio di Thailandia, di scena sull’asfalto dell’impianto di Buriram. Nessuno infatti avrebbe scommesso grandi somme sul fatto che potesse essere Marco Bezzecchi, in sella alla GP21 del team Mooney VR46, a regolare tutto lo schieramento della MotoGP andando a cogliere una sorprendente pole position in uno degli ultimi crocevia di questo Motomondiale.

Il #72 ha fermato il cronometro sull’1’29”671, riuscendo ad avere la meglio per soli 21 millesimi sulla Ducati GP22 di Jorge Martin, funambolico e velocissimo in sella alla sua Desmosedici e in grado di precedere anche Pecco Bagnaia, 3° e abilissimo nel raddrizzare una qualifica che pareva essere nata storta. 4°, circondato da un nugolo di Ducati, chiude le qualifiche Fabio Quartararo: il francese è ancora una volta l’unico in grado di incrinare lo strapotere di Borgo Panigale, riuscendo a chiudere in 1’29”909 e aggrappandosi così a una seconda fila che può permettergli di ben sperare in ottica gara. Alle spalle del #20 si piazza l’altro francese Johann Zarco, mentre Enea Bastianini chiude al 6° posto pagando 317 millesimi dal crono di Bezzecchi. 7^ piazza per Jack Miller, che non è riuscito a effettuare il proprio secondo tentativo per via di un problema tecnico improvvisamente comparso sulla sua moto, mentre Marc Marquez – passato indenne dal Q1 – vede sfumare una potenziale prima fila a causa di un errore commesso in uscita dell’ultima curva. 9° è Luca Marini, mentre è 10^ la Suzuki di Alex Rins: il #42 precede le KTM di Miguel Oliveira (sfuggito alla tagliola del Q1 assieme a Marquez) e Brad Binder, 12° in 1’30”542.

Si è dovuto invece accontentare della 5^ fila dello schieramento Aleix Espargaro, alle prese con un’Aprilia parsa decisamente in difficoltà sull’asfalto thailandese. Il #41 le tenta davvero tutte per accedere alla Q2, ma il suo 1’30”202 gli è appena sufficiente per precedere le Yamaha di Franco Morbidelli e di un ottimo Cal Crutchlow e la KTM di Raul Fernandez. Scatterà addirittura 17° Maverick Vinales, preda di una RS-GP22 che scoda e spinna, davanti a Remy Gardner e alle Honda di Pol Espargaro e Alex Marquez. Solamente 21° è Fabio Di Giannantonio, che ha chiuso le proprie qualifiche in 1’30”794, mentre l’ultima fila dello schieramento del Gran Premio di Thailandia (che scatterà domani alle 10:00 italiane) sarà occupata da Tatsuta Nagashima, Darryn Binder e Danilo Petrucci, tornato in sella a una MotoGP per sostituire tra le fila della Suzuki l’ancora convalescente Joan Mir.

Moto GP Thailandia


Print Friendly and PDF

TAGS