MotoGP, qualifiche GP Austria: Martin concede il bis davanti a Quartararo e Bagnaia

di Stefano Nicoli

di Redazione | 14 Agosto 2021 @ 19:25 | SPORT
Print Friendly and PDF

Chi sarà in grado di rallentare l’apparentemente inarrestabile corsa di Jorge Martin? È questa la domanda che si pongono in molti, nel paddock del Red Bull Ring, dopo avere assistito alle qualifiche del Gran Premio d’Austria. Lo spagnolo del team Pramac, autore non più di una settimana fa di una prestazione monstre, replica lo straordinario risultato di sabato scorso ritoccando addirittura il record della pista da lui stesso siglato.

Il #89, che era stato costretto a partire dalla Q1 a causa di una caduta nelle FP3, ferma il cronometro sull’1’22″643 dipingendo quello che è per ora il giro più veloce mai completato da un essere umano tra i cordoli del Red Bull Ring. Martin ha saputo sfruttare al meglio il proprio ultimo tentativo – quello in cui ha peraltro goduto del “gancio” offertogli dal compagno di squadra Zarco – per piegare la resistenza di un indomito Fabio Quartararo, 2° al termine delle qualifiche e in grado di chiudere due giri consecutivi sotto il vecchio record della pista nel corso del suo primo tentativo. Il francese ferma le lancette sul’1’22″677, pagando così solamente 34 millesimi di ritardo dal crono di Martin, e riesce così a mettersi dietro la Ducati di Francesco Bagnaia, 3° in 1’23″063. Ad aprire la seconda fila dello schieramento provvede il già citato Johann Zarco, mentre Marc Marquez agguanta la 5^ posizione davanti a Jack Miller – 6° in 1’23″320 – e Joan Mir. Si ferma all’8° posto l’unica Aprilia del weekend, quella di Aleix Espargaro, mentre le due KTM di Brad Binder e Miguel Oliveira chiudono davanti alle Honda di Pol Espargaro e Takaaki Nakagami.

Ancora una volta escluso nel Q1 è invece Alex Rins, terzo al termine della prima manche di prove ufficiali, con la Honda di Alex Marquez che precede invece la Ducati di Enea Bastianini e la KTM di Iker Lecuona. Grandi difficoltà poi sia per Luca Marini sia per Valentino Rossi, costretti ad accontentarsi rispettivamente al 7° e all’8° posto della Q1, mentre fanalini di coda sono Danilo Petrucci e Cal Crutchlow: i due sono gli unici piloti a non essere riusciti a scendere sotto l’1’24”, chiudendo quindi le qualifiche in penultima e ultima posizione accusando quasi 2″ di ritardo dal crono poi siglato da Jorge Martin.

I protagonisti della MotoGP avranno ora a disposizione una manciata di ore di riposo prima di scendere nuovamente in pista sull’asfalto del Red Bull Ring: il Gran Premio d’Austria, 11^ tappa del Motomondiale 2021, scatterà domani alle ore 14:00.


Print Friendly and PDF

TAGS