MotoGP, GP d’Italia: pole capolavoro di Di Giannantonio, prima fila tutta italiana!

di Stefano Nicoli

di Redazione | 28 Maggio 2022 @ 21:14 | SPORT
MOTO GP Mugello
Print Friendly and PDF

Parlano italiano le qualifiche della MotoGP nel fine settimana del Mugello. Tra i magnifici saliscendi delle colline toscane è infatti un tripudio tricolore al termine delle prove ufficiali, con ben tre piloti nostrani – tutti peraltro in sella all’italianissima Ducati – a monopolizzare l’intera prima fila.

A conquistare una meravigliosa e inaspettata pole position è Fabio Di Giannantonio. Il romano del team Gresini, che assieme a Marc Marquez era sopravvissuto alla tagliola della Q1, forte di una maggiore confidenza sull’asfalto umido del Mugello è riuscito a regolare i propri avversari siglando un 1’46”156 grazie al quale ha preceduto Marco Bezzecchi e Luca Marini. I due alfieri del team di Valentino Rossi sono stati abili quasi quanto il #49 sotto la lieve pioggia che ha caratterizzato le qualifiche della MotoGP, e con le loro Ducati sono riusciti a chiudere davanti alle… Ducati di Johann Zarco e Francesco Bagnaia, giunti rispettivamente 5° e 6° nelle prove ufficiali della tappa toscana del Motomondiale.

Primo degli altri, come sempre più spesso accade soprattutto sul fronte del giro secco, è Fabio Quartararo. Il francese della Yamaha in 1’46”506 si tiene dietro l’Aprilia di Aleix Espargaro e le due Honda di Takaaki Nakagami e Pol Espargaro. A completare la top ten provvede Enea Bastianini, 10° per l’appunto al termine di qualifiche non particolarmente felici, mentre Jorge Martin mette le ruote della propria Ducati davanti a quelle della Honda di Marc Marquez, con quest’ultimo che ha oggi annunciato la necessità di doversi sottoporre a un’ulteriore operazione – la quarta – al braccio destro infortunato durante il Gran Premio di Jerez del 2020.

13^ posizione per Jack Miller, vero e proprio traino tanto del #93 quanto di Di Giannantonio nel corso del Q1, mentre la wild card ducatista Michele Pirro fa propria la 14^ casella dello schieramento davanti alle KTM di Miguel Oliveira e Brad Binder. 17°, al termine di un sabato davvero complicato per i colori di Hamamatsu, è Joan Mir, con Alex Marquez, Remy Gardner e Darryn Binder a precedere l’altra GSX-RR di Alex Rins, addirittura 21°. Alle spalle dello spagnolo della Suzuki si piazza Lorenzo Savadori, wild card per Aprilia nel GP d’Italia, mentre uno smarrito Franco Morbidelli precede un ancora più smarrito Maverick Vinales: i due scatteranno dalla 23^ e 24^ posizione, con i rispettivi compagni di team che prenderanno invece il via dalla 7^ e 8^ casella dello schieramento. A completare infine la griglia di partenza del GP d’Italia – che scatterà domani alle 14:00 – provvedono mestamente Raul Fernandez e (soprattutto) Andrea Dovizioso, ultimo e distante addirittura oltre 11” dal crono che è valso la pole a Fabio Di Giannantonio.


Print Friendly and PDF

TAGS