Monastero Celestiniano di S. Basilio: settecento anni di storia

Eventi e celebrazioni, durante la Perdonanza Celestiniana, per ricordare la presenza delle figlie spirituali di Celestino V

di don Daniele Pinton | 20 Agosto 2021 @ 17:49 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’Aquila. Al via le celebrazioni per i settecento anni della fondazione del monastero di S. Basilio, delle monache benedettine celestine, eredi spirituali del Santo Papa Celestino V, che ha donato alla Città di L’Aquila e al Mondo, la Perdonanza Celestiniana.

Questa mattina nel Convento delle Celestine, ha avuto luogo la conferenza stampa di presentazione del programma delle celebrazioni per i “Settecento anni con il Monastero di San Basilio”, alla quale hanno partecipato, il Rettore dell’Università degli studi dell’Aquila Edoardo Alesse, il vice sindaco Raffaele Daniele, l’assessore alla mobilità Carla Mannetti, il presidente del Lions Club dell’Aquila, Massimiliano Laurini, Walter Capezzali della Deputazione abruzzese di storia patria, Angelo De Nicola, giornalista e autore di varie pubblicazioni su Celestino V e la Perdonanza Celestiniana, Silvia Mantini e Alessia Di Stefano, docenti dell’università dell’Aquila, Don Carmelo Pagano Le Rose, membro del comitato Perdonanza in rappresentanza della Curia arcivescovile, Don Claudio Tracanna, portavoce della Curia Arcivescovile aquilana e in rappresentanza del convento delle Celestine, Suor Margherita e Suor Germana oltre a un nutrito gruppo degli “Amici di San Basilio” che a vario titolo collaborano attivamente nell’organizzazione di questo evento culturale e religioso.

Nell’ambito della 727a Perdonanza Celestiniana, si svolgeranno dal 22 agosto al 29 agosto 2021, le Celebrazioni culturali per omaggiare l’importante ricorrenza dei settecento anni con il Monastero di San Basilio, il più antico monastero della città. Il Monastero di San Basilio fu fondato, nel 496 ad opera di S. Equizio e, secondo alcuni documenti storici, la sua origine è datata 1320. La chiesa venne consacrata nel 1112 dal vescovo Dodone. Il monastero visse i suoi periodi più floridi come sede delle Monache Benedettine Celestine che contribuirono attraverso il proprio convitto e le proprie scuole a potenziare la crescita della città. Non a caso esso rivestì costantemente un ruolo di rilievo nell’ambito della comunità tanto da essere incluso, nel 1493, nell’itinerario della Regina Giovanna d’Aragona, divenendo luogo di ritiro di vari ospiti illustri, tra cui Maria Pereyra Camponeschi, nonna di Paolo IV. Nel XVII secolo le Benedettine vennero sostituite dalle Celestine e fu in questo periodo che il complesso subì un’importante modifica architettonica, assumendo i caratteri che ancora oggi lo contraddistinguono. La straordinaria vitalità di forme e di decorazioni è da ricollegarsi al felice momento vissuto in quel periodo dell’ordine celestiniano aquilano sia in ambito culturale che in quello artistico. A dodici anni dal sisma, il Monastero è ancora in fase di restauro e miglioramento sismico ma le preziose abitanti del monastero, le “Suore Celestine” non lo hanno abbandonato quasi mai e sono state le prime a tornare in questi luoghi terminato il primo periodo post emergenza sismica.

Le Celebrazioni per i settecento anni dalla fondazione del Monastero di S. Basilio, avranno inizio domenica 22 agosto alle ore 18 con la Santa Messa presieduta dal Cardinale Arcivescovo Giuseppe Petrocchi, nella Basilica di S. Maria di Collemaggio e animata dal coro Giovanile Diocesano.

A seguire, lunedì 23 agosto, un convegno dal titolo ‘Il monastero di S. Basilio all’Aquila: spiritualità e impegno sociale dalla fondazione ad oggi’, presso l’Aula Magna A. Clementi dell’Università degli Studi dell’Aquila, e una serie di altri importanti appuntamenti che si svilupperanno per tutta la settimana della Perdonanza Celestiniana, con un momento conclusivo, “Un Caffè di Solidarietà” a cura dei giovani del Rotaract Club L’Aquila, domenica 29 agosto.

Sarà inoltre possibile con l’iniziativa “Monastero Aperto” effettuare una visita guidata ai tesori del Monastero, tra i quali il saio appartenuto a Celestino V; tutti i giorni dal 24 al 29 agosto 2021 a cura di Federica Farda – Amici di San Basilio, solo su prenotazione 3398252727 – 0862-204470: orari visite : 10:30-12:30 e 16:00 – 17:00 e il 28 agosto 10:30 -12:30

Per tutti gli eventi prenotazione obbligatoria secondo le norme anticovid-19 ai numeri: 340-3783897 – 0862204470.

Di seguito il link del programma completo: https://www.monasterosanbasilio.it/phocadownload/programma-settecento-anni-con-il- monastero-di-san-basilio.pdf


Print Friendly and PDF

TAGS