Misericordia: la via che unisce Dio con l’uomo

La testimonianza di Don Fabio Rosini, in preparazione alla visita pastorale di Papa Francesco

di don Daniele Pinton | 25 Agosto 2022 @ 06:08 | CREDERE OGGI
misericordia
Print Friendly and PDF

L’Aquila. Ieri sera, l’Auditorium del Castello gremito di ragazzi, giovani e adulti, ha accolto don Fabio Rosini, in Città per testimoniare la misericordia, via che unisce Dio con l’uomo.

L’evento, che rientra tra le attività della 728′ Perdonanza celestiniana, introdotto da Ersilia Lancia, Assessore al Turismo del Comune di L’Aquila, è frutto di una riuscita collaborazione tra la Chiesa aquilana e l’amministrazione comunale aquilana, in preparazione alla visita pastorale di Papa Francesco, che avrà luogo tra pochi giorni. 

Don Fabio Rosini, direttore del Servizio per le Vocazioni della Diocesi di Roma, noto biblista e collaboratore della Radio Vaticana, per la quale ogni settimana commenta il Vangelo della domenica, è anche docente del corso ‘Bibbia e comunicazione della fede’ presso la Pontificia Università della Santa Croce  e in varie parti, tra cui la diocesi aquilana, è molto conosciuto per le sue Catechesi sulla Sacra Scrittura.

L’entusiasmo che caratterizza l’impegno di evangelizzazione di don Rosini, è contagioso e ieri sera ha coinvolto i numerosissimi aquilani presenti all’Auditoriorium, pensando a chi non vuole entrare dalla Porta, per incontrare la misericordia di Dio. Infatti, ‘non è facile conoscere Dio e chi invece lo conosce, trasmette gioia immensa’.

Partendo dal commento al capitolo 15 del vangelo di Luca, don Fabio, nel contesto della Perdonanza, ricorda che la misericordia è una porta da varcare. Il problema non è capire la misericordia, ma viverla. Credere nella tenerezza di Dio, lasciarsi amare, questo significa varcare la porta.

Pensando all’esperienza universale che la Chiesa aquilana vivrà con la Perdonanza celestiniana, don Rosini, ricorda che pensare di essere giusti, ostacola il nostro cammino di conversione e dimostra la paura di non voler conoscere e sperimentare la misericordia di Dio.

 


Print Friendly and PDF

TAGS