Meritocrazia Italia, la difesa del patrimonio culturale corrisponde a difendere la civiltà

di Redazione | 13 Gennaio 2022 @ 10:43 | CULTURA
Meritocrazia Italia
Print Friendly and PDF

Lo scorso 14 dicembre è stata approvata dal Senato la proposta di legge n. 882 in materia di reati contro il patrimonio culturale. L’idea è quella di operare una novella del Codice penale, per riportare le previsioni sanzionatorie, con alcuni ritocchi, oggi contenute prevalentemente nel Codice dei beni culturali.

Si vorrebbe operare una profonda ristrutturazione della materia, ridefinendo l’assetto della disciplina nell’ottica di un tendenziale inasprimento del trattamento sanzionatorio.

Il disegno prevede l’ampliamento del catalogo dei delitti in relazione ai quali è consentita la c.d. confisca allargata, con l’inserimento dei reati di ricettazione di beni culturali, di impiego di beni culturali provenienti da delitto, di riciclaggio e di autoriciclaggio di beni culturali e di attività organizzate per il traffico illecito, e l’aggiunta di 19 nuovi articoli al Titolo VIII-bis, rubricato ‘Dei delitti contro il patrimonio culturale’.

“Che l’occasione sia utile anche per sensibilizzare sul problema? – afferma Meritocrazia Italia –  Non è ancora radicata la coscienza che la difesa del patrimonio culturale è difesa della Civiltà. Eppure sono all’evidenza i dati allarmanti di un mercato nero, quello dei c.dd. tombaroli, ben più redditizio addirittura di quello della droga.”


Print Friendly and PDF

TAGS