Meritocrazia: “Il nostro tempo sta scadendo, si torni alle priorità”

di Redazione | 27 Gennaio 2023 @ 10:59 | ATTUALITA'
cambiamenti climatici
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  Omicidi, rapine, disastri ambientali, malasanità, cattiva amministrazione della giustizia, imprese in crisi e cittadini allo stremo. Sullo sfondo una drammatica lacerazione del tessuto sociale e un disagio alimentato dalle continue emergenze.

In questo quadro, proprio quando i cittadini avrebbero bisogno di ritrovare fiducia in una politica operosa, impegnata sulle infinite difficoltà del quotidiano, l’attenzione è dirottata sui grandi squilibri internazionali.

Le Istituzioni assecondano il fare divisivo di chi preferisce la guerra alla diplomazia, invece di cercare la pace puntando sulla coesione e dando un segnale forte di unione e voglia di ricostruzione.

L’unico problema sembra essere se inviare oppure no armi a sostegno dei popoli in conflitto.

Nessuna iniziativa, nessuna proposta concreta verso il tanto atteso negoziato. 

Meritocrazia Italia crede fermamente che sia arrivato il momento di abbandonare la strada delle armi, che non si sarebbe mai dovuto iniziare a percorrere, e iniziare a far lavorare la diplomazia internazionale per individuare e, se necessario, imporre un termine alla guerra in Ucraina.

Il nostro tempo sta scadendo. È necessario tornare a confrontarsi con le priorità, ma questo sarà possibile soltanto mettendo da parte egoistici interessi e brame di potere.

Si ritorni sui veri problemi. Clima. Salute. Giustizia. Equità sociale.

 


Print Friendly and PDF

TAGS