Mense scolastiche, all’Aquila progetto sperimentale per l’eliminazione della plastica

di Redazione | 13 Aprile 2021, @01:04 | ATTUALITA'
bignotti
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – A partire da oggi il gestore del servizio di refezione scolastica per conto del Comune dell’Aquila, consegnerà nelle scuole dell’infanzia Collodi, infanzia e primaria di Roio e infanzia e primaria Gianni Di Genova tutto il necessario per implementare un progetto sperimentale che prevede l’eliminazione della plastica dalle mense. Lo rende noto l’assessore alle Politiche educative, Francesco Cristiano Bignotti.

“Verranno consegnate ed installate le lavastoviglie, piatti piani e fondi in ceramica, bicchieri in vetro e posate in acciaio – ha spiegato Bignotti – e, in questo modo, l’amministrazione comunale dimostra di voler continuare sulla strada dell’innovazione delle modalità di erogazione del servizio di refezione scolastica per quanto di propria competenza”.

Bignotti ha inoltre precisato che l’analisi dei risultati di questa sperimentazione “permetterà di calibrare analogo servizio in tutte le scuole del territorio, dove è già previsto lo sporzionamento in sede, raggiungendo un duplice obiettivo: sia quello della riduzione della plastica nelle mense scolastiche e di conseguenza il rispetto dell’ambiente, sia quello di diminuire sempre di più il divario tra le modalità di consumo del pasto a casa e quello a scuola”.

“L’eliminazione delle stoviglie in plastica e l’uso di quelle in ceramica – ha concluso Bignotti – renderà il consumo del pasto più gradevole e familiare”.


Print Friendly and PDF

TAGS