Mensa Scolastica. Sicurezza e accessibilità, per Cgil nessuna soluzione adeguata

di Redazione | 13 Febbraio 2023 @ 18:40 | ATTUALITA'
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  Si è tenuto oggi l’incontro presso la sede comunale di Via XXV Aprile tra la Filcams Cgil, la Flc Cgil, gli assessori alle Opere Pubbliche, alla Polizia Municipale, alle Politiche Educative e Scolastiche e la Società Vivenda. Il tavolo era stato sollecitato dalle scriventi organizzazioni sindacali per verificare il rispetto degli impegni presi dall’amministrazione Comunale in occasione dell‘incontro del 2 dicembre scorso e lo stato dei lavori programmati. In tale occasione si era convenuto sulla necessità di immediati ed urgenti interventi al fine di mitigare i rischi sulla salute e sicurezza di alunni, personale scolastico e di tutte le persone che accedono quotidianamente ai plessi scolastici. Tali interventi sono ritenuti necessari per contemperare la sicurezza e l’accessibilità dei bambini, del personale scolastico e degli utenti con la necessità dell’ingresso di automezzi di varia natura all’interno delle strutture scolastiche. Nonostante gli impegni presi dalle parti ad oggi permangono numerose e gravi criticità sulla sicurezza degli utenti e del personale che opera nelle scuole della città. Ad oggi, infatti, in numerosi siti scolastici è totalmente inibito l’ingresso ai mezzi utilizzati dagli addetti che consegnano il vitto, ai manutentori, agli stessi operai comunali e persino agli automezzi dei genitori che accompagnano gli alunni con disabilità motorie. Nella maggior parte dei casi, i mezzi devono essere lasciati sulla pubblica strada, all’esterno dei cancelli, aggravando le difficoltà dei genitori e dei bambini disabili, così come quella degli operatori degli appalti. Entrambi, infatti, sono costretti a percorrere lunghi tragitti in qualsiasi condizione atmosferica, mettendo a rischio la propria incolumità. Questa situazione è venuta alla luce già dall’inizio dell’anno scolastico e non è ulteriormente tollerabile. Le scriventi ritengono invece che sia necessario il coinvolgimento di tutti gli attori al fine di garantire che le misure di sicurezza prese siano inclusive e pensate nel rispetto di chiunque abbia il diritto di accedere, a vario titolo, nelle pertinenze scolastiche. A maggior ragione quando l’accesso sia motivato dallo svolgimento del servizio, come nel caso degli operatori della mensa scolastica oppure finalizzato al diritto all’ingresso non discriminatorio di persone disabili.


Print Friendly and PDF

TAGS