“Melodie di dONne”, centrodestra aquilano a confronto sulle questioni di genere

di Alessio Ludovici | 02 Giugno 2022 @ 06:00 | VERSO LE ELEZIONI
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Tre storie, per raccontare il mondo delle donne e poi qualche spunto di riflessione del candidato sindaco Pierluigi Biondi. Ieri a palazzo Natellis-Lopardi l’iniziativa Melodie di dONne il centrodestra si è dedicato ad una riflessione sul mondo delle donne. Flavia Massimo, violoncellista e sound designer, già direttrice artistica del festival Paesaggi Sonori, ha aperto l’evento con la sua musica e poi con una sua riflessione: “Nel mio campo spesso non sono stata considerata in termini di qualità artistica ma solo come apparenza. Grazie alla mia ricerca musicale sono uscita fuori da questo schema, e spero di poter lavorare perché lo merito”. 

“Io non voglio provarci, voglio farcela” così Franca Masciulli, protagonista della seconda storia. Dunzionaria presso un ente di ricerca, Franca è madre di una ragazza affetta da una forma di autismo grave. “La patologia di mia figlia richiede attenzioni particolari, non solo
all’interno della famiglia, ma anche e soprattutto nell’ambito della società. Da donna, madre di due figlie adolescenti, professionista impegnata a tempo pieno nel mondo della ricerca – ha raccontato la Masciulli – , ho sperimentato l’ascolto attivo e la ricerca costante di
energie e nuove soluzioni, anche grazie al supporto prezioso della Onlus Autismo Abruzzo, che conta solo a L’Aquila 350 famiglie iscritte, per affrontare nel migliore dei modi una situazione che coinvolge tutti i membri del nucleo familiare. Il ruolo della donna non è quello cui siamo abituate da retaggi culturali ormai superati, oggi c’è bisogno di tempo per realizzare se stesse e ognuna i propri obiettivi”.

Terze e ultima riflessione affidata all’attrice Daniela Baldassarra, con un divertente ma profondo monologo: “La risata può essere splendida forma di lotta per noi donne, se consideriamo che in alcuni paesi del mondo è addirittura vietato ridere in pubblico. L’ironia è invece il più grande sigillo del disappunto” ha detto la Baldassarra citando Mary Wollstonecraft, filosofa e scrittrice britannica, considerata la fondatrice del femminismo liberale, in merito alla riforma di se stesse e all’autostima personale quale strumento di riscatto.

Il saluto, infine del sindaco Pierluigi Biondi, che è riuscito anche lui a strappare qualche risata al pubblico, poi ha ricordato “il coraggio e la forza delle donne, che più di altri hanno
scontato le conseguenze della pandemia, molto spesso penalizzate sotto il profilo lavorativo ma anche sanitario, con rinunce a cure ed esami di prevenzione”.
“Tra le azioni attivate nei cinque anni di amministrazione – si legge in una nota del comitato di Biondi – l’istituzione del bando per l’assegnazione dei progetti Case e Map a nuclei familiari di nuova costituzione, single e coppie o il progetto sperimentale “Famiglia, genitorialità e nuove generazioni” con il quale sono stati erogati buoni servizi e fornitura, con un investimento di oltre 50mila euro, a famiglie con figli da zero a tre anni. I tre bandi per l’erogazione di contributi aggiuntivi circa la frequenza ai centri estivi per l’infanzia a nuclei familiari con bambini diversamente abili, oppure con reddito basso, nonché a enti e associazioni direttamente coinvolte nella fornitura del servizio. All’Equipe Territoriale per le
adozioni e l’affidamento familiare, del settore Politiche Sociali e Cultura del Comune dell’Aquila, afferente il servizio di adozioni nazionali ed internazionali di affido familiare e il servizio per il piano nazionale di contrasto alla povertà, è stato destinato un immobile
comunale. Un alloggio del progetto Case ad uso foresteria è stato invece assegnato alla Onlus “L’Aquila per i più piccoli” con lo scopo di accogliere i genitori dei bambini nati prematuri, non residenti nel Comune dell’Aquila, durante il periodo di degenza del neonato presso il nosocomio aquilano. Un’altra abitazione è stata assegnata, a titolo gratuito, alla Onlus “Donatella Tellini” per la realizzazione della Casa Rifugio per donne vittime di violenza. Questa amministrazione ha autorizzato, inoltre, il Centro di procreazione assistita presso
l’Ospedale San Salvatore e fornito contributi ai pubblici esercizi per l’acquisto di fasciatoi e attrezzature per bambini necessarie ad allestire uno spazio dedicato all’infanzia nei locali aperti al pubblico.
Nell’ambito del servizio delle Politiche Sociali, è stato predisposto un atto di indirizzo per l’istituzione del Centro servizi psicologico-sociali ed educativi integrati. Il Comitato Perdonanza, inoltre, ha destinato una donazione di 33mila euro, provento degli incassi dei biglietti venduti per i concerti nell’edizione 2020. Tra i beneficiari l’associazione Onlus “Viva!”, che sostiene le pazienti oncologiche, alla quale sono stati assegnati 10mila euro per l’acquisto di un macchinario per la diagnostica e una colonnina laparoscopica, l’associazione Onlus “L’Aquila per i più piccoli”, in prima linea per l’assistenza alle famiglie con figli neonati ricoverati in Terapia Intensiva Neonatale, per dotare di un’isola neonatale per l’assistenza, o la rianimazione in sala parto, l’ospedale San Salvatore.”


Print Friendly and PDF

TAGS