Medico pescarese positivo denunciato a Pordenone per aver violato la quarantena

Insieme alla moglie si era recato al Nord Italia per partecipare a una manifestazione No vax

di Redazione | 29 Novembre 2021 @ 17:42 | CRONACA
Controlli covid 19
Print Friendly and PDF

PESCARA – Era in quarantena perché positivo al Covid, ma insieme alla moglie, è voluto lo stesso partire dalla provincia di Pescara per partecipare ieri, domenica 28 novembre, a una manifestazione No vax a Pordenone.

La coppia, entrambi medici, la moglie era guarita dal Coronavirus.

I due pescaresi sono stati scoperti in un hotel di Pordenone, con l’uomo che è stato denunciato dagli agenti della Polizia di Stato e invitato a tornare alla propria residenza.

Dagli accertamenti è risultato che, mentre la donna si era negativizzata al Covid 19, il marito, di 70 anni, invece risultava ancora positivo, violando lo stato di quarantena, indicato nella propria abitazione in Abruzzo.

L’uomo è stato indagato in stato di libertà: la polizia ha intimato a entrambi di fare immediato rientro nella propria dimora senza effettuare soste, per ripristinare la quarantena. La struttura ricettiva sanificherà la camera occupata dalla coppia.

 


Print Friendly and PDF

TAGS