MAXXI, ultimi 10 giorni per scoprire la mostra “Punto di Equilibrio”

di Redazione | 11 Febbraio 2022 @ 12:38 | UTILI
punto
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  Siamo agli sgoccioli, infatti sono gli ultimi 10 giorni per visitare la fortunatissima mostra inaugurale del MAXXI L’Aquila PUNTO DI EQUILIBRIO. Pensiero spazio luce da Toyo Ito a Ettore Spalletti, a cura di Bartolomeo Pietromarchi e Margherita Guccione e per partecipare agli appuntamenti del fine settimana pensati per grandi e piccini.

Con i suoi oltre 20mila visitatori da giugno a oggi, la mostra inaugurale del MAXXI L’Aquila è perfettamente riuscita a coinvolgere il pubblico nella vivace e sorprendente interazione fra gli spazi barocchi di Palazzo Ardinghelli e le 8 nuove produzioni site specific commissionate agli artisti Elisabetta Benassi, Daniela De Lorenzo, Anastasia Potemkina, Alberto Garutti, Nunzio ed Ettore Spalletti e ai fotografi Paolo Pellegrin e Stefano Cerio. Opere, queste, in dialogo con oltre 60 lavori tra i più iconici della collezione pubblica nazionale di arte architettura e fotografia del MAXXI di autori come Alighiero Boetti, Monica Bonvicini, Maurizio Cattelan, William Kentridge, Maria Lai, Piero Manzoni, Liliana Moro, Maurizio Nannucci, Giulio Paolini, Michelangelo Pistoletto e Juan Muňoz, Yona Friedman, Superstudio e Toyo Ito e Gabriele Basilico, solo per citarne alcuni.

Domenica 13 febbraio e domenica 20 febbraio alle 17.00 ci saranno dunque le ultime due occasioni per conoscere ancora più da vicino i gioielli di Palazzo Ardinghelli e le opere contemporanee in mostra con le visite guidate organizzate dalla Fondazione MAXXI, in collaborazione con l’Associazione di promozione sociale Harp. Costo euro 5 su prenotazione sul sito www.maxxilaquila.art più acquisto del biglietto di ingresso ridotto al Museo.

Sabato 19 alle 16.00 invece spazio al divertimento con A parole tue laboratorio per famiglie con bambini dai 5 agli 11 anni del ciclo MAXXI in famiglia (costo 5€ a bambino + biglietto d’ingresso ridotto al Museo per l’adulto accompagnatore). Un laboratorio per scoprire l’affascinante opera al neon di Maurizio Nannucci esposta in museo e tanto amata e fotografata da visitatori da tutte le età. Dopo una divertente visita, i bambini, insieme ai genitori, potranno comporre il proprio messaggio e a realizzare la propria opera di parole e colori.

Da lunedì 21 febbraio le sale del museo chiuderanno per l’allestimento delle nuove mostre che verranno inaugurate nel mese di marzo. Continuerà, invece, l’attività di approfondimento culturale con due proposte d’eccezione legate alla proiezione di recenti e importanti produzioni documentaristiche in campo artistico: sabato 26 febbraio dalle ore 16:00 il museo ospiterà la proiezione del documentario di Alessandra Galletta dedicato a Ettore Spalletti preceduta da un talk di presentazione con la partecipazione di Bartolomeo Pietromarchi e Danilo Eccher. Il documentario verrà trasmesso in loop il giorno seguente, domenica 27 febbraio, ore 11:00 – 19:00 con ingresso gratuito.

Altro appuntamento nel primo fine settimana di marzo. Sabato 5 marzo alle 16, dopo un intervento della regista Ilaria Freccia, verrà proiettato il documentario La Rivoluzione Siamo Noi, racconto brillante, vivace e visionario degli straordinari anni tra il ‘68 e la fine dei ’70, nato da un’idea della regista e del curatore e critico d’arte Ludovico Pratesi, prodotto e distribuito da Istituto Luce-Cinecittà. Domenica 6 marzo il documentario verrà trasmesso in loop e per accedere non sono previsti ticket di ingresso.


Print Friendly and PDF

TAGS