Marsilio a Caramanico Terme per il Festival nazionale dei borghi più belli d’Italia

di Redazione | 10 Settembre 2022 @ 15:06 | ATTUALITA'
Barbara
Print Friendly and PDF

 “Il festival dei borghi più belli d’Italia non rappresenta solo una vetrina turistica per Caramanico e Abbateggio, che stanno ospitando questa quattordicesima edizione, ma per tutti i Comuni che fanno parte di questo club prestigioso”. Lo ha dichiarato il presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio, questa mattina, a Caramanico Terme, in occasione dell’inaugurazione degli stand presenti nel villaggio del “Festival dei borghi più belli d’Italia”, manifestazione che, dopo l’apertura di ieri ad Abbateggio, si concluderà domani nella località termale abruzzese.

“Crediamo molto nel marketing territoriale – ha sottolineato Marsilio – e, a dimostrazione di questo, la Regione Abruzzo è stata l’amministrazione regionale ad aver dato il contributo finanziario più alto dalla prima edizione del festival ad oggi. La soddisfazione più bella – ha sottolineato il Presidente – è quella di far scoprire le bellezze di questa parte di territorio e le sue peculiarità dal punto di vista enogastronomico a sindaci provenienti da ogni parte d’Italia. Una volta rientrati nelle loro città – ha proseguito – sono certo che saranno ben lieti, anche attraverso video, foto e materiale turistico, di raccontare quello che hanno visto in questi giorni in Abruzzo. E questa circostanza non può che determinare un circolo virtuoso che potrebbe favorire interessanti flussi turistici da fuori regione. Anche così – ha concluso Marsilio – si può fare promozione turistica e valorizzare i nostri borghi, senza investire risorse esorbitanti”. A seguire c’è stato il taglio del nastro da parte del presidente Marsilio, affiancato dal presidente dell’Associazione Abruzzo e Molise dei Borghi più belli d’Italia, Antonio Di Marco, e dalla madrina della manifestazione, la conduttrice Rai Benedetta Rinaldi. Di spicco anche la presenza del noto conduttore di programmi Rai di divulgazione turistica, Osvaldo Bevilacqua. Poi la visita agli stand enogastronomici e l’inizio della sessione convegnistica che continuerà per tutto il pomeriggio e proseguirà anche domani, domenica 11


Print Friendly and PDF

TAGS