Marsica, appello di Di Pangrazio per il voto al candidato Giovagnorio

Provinciali, Di Pangrazio: con Giovagnorio per il rilancio dell’Ente

di Redazione | 17 Dicembre 2021 @ 12:41 | POLITICA
Vincenzo Giovagnorio
Print Friendly and PDF

AVEZZANO  –  Mancano ormai poche ore alle elezioni del presidente della Provincia di L’Aquila, ed i candidati sono in tour de force impegnati a conquistare la fiducia della maggioranza degli amministratori comunali: la sfida all’ultimo voto è tra il presidente uscente Angelo Caruso, sindaco di Castel di Sangro, e Vincenzo Giovagnorio, sindaco di Tagliacozzo. Gianni di Pangrazio, leader di “Abruzzo al centro”, lancia un appello finale per il primo cittadino di Tagliacozzo candidato di -“Provincia in Europa”- che ha appena centrato il bis sensa avversari alla guida di una lista civica supportata da entrambi gli schieramenti seppur senza bandiere.
“Apprezzo lo stile e la linearità di pensiero di Vincenzo Giovagnorio”, afferma Di Pangrazio, “che, sono certo, amministrerà l’intero territorio provinciale con equità, abnegazione e impegno, senza tralasciare alcuna problematica come ci ha dimostrato un anno fa, durante la seconda ondata pandemica, levando forte la voce contro la pessima gestione sanitaria della Asl provinciale. Abbiamo ora in Marsica una grande opportunità, quella di stringerci tutti intorno alla figura di Vincenzo Giovagnorio, che ha già assicurato massima equità nell’amministrazione dell’intero territorio provinciale spingendosi fino ad annunciare la modifica delle norme per designare due vice presidenti con ruolo operativo dell’aquilano e dell’area peligna alto-sangrina”. Spazio al cambiamento, quindi, per ridare spinta ed entusiamo all’Ente Provincia, “ascoltando sistematicamente gli amministratori comunali. Per mettere i territori sullo stesso piano”, conclude Di Pangrazio, “occorre un cambio di passo e di rotta: Giovagnorio è la figura giusta per assicurare il cambiamento e il rilancio sfruttando al meglio anche le risosrse del Pnrr con progetti condivisi su scala comprensoriale. E’ questa la strada maestra per dimostrare di credere nel futuro e non essere sudditi, ma donne e uomini liberi che non si piegano al diktat calati dall’alto. Faccio un appello dunque ai sindaci e agli amministratori dell’intera provincia dell’Aquila, in particolare a quelli della Marsica, affinché votino Giovagnorio, persona capace e onesta, che saprà ben rappresentare le nostre esigenze contemperandole a quelle dell’intero territorio provinciale. Vedremo domenica chi avrà dimostrato di essere libero o Marsicanese!”


Print Friendly and PDF

TAGS