Maccarone (Lega) risponde a UDU: “Dalla sinistra polemiche strumentali”

di Redazione | 02 Febbraio 2022 @ 11:08 | POLITICA
legge
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  Dopo la denuncia di UDU riguardo le borse di studio, la risposta non tarda ad arrivare da parte di Maccarone, il Responsabile Università per la Lega Giovani nel Centro Italia. 
 
“Anche quest’anno arriva puntuale la strumentalizzazione della sinistra universitaria sul tema delle borse di studio e in particolare sulla questione degli studenti “idonei non beneficiari”: si imputa al Governo Regionale di lasciare 2000 studenti abruzzesi senza borsa di studio, 274 solo a L’Aquila. Si fatica evidentemente a ricordare che da quando l’Amministrazione di centrodestra si è insediata alla guida della Regione Abruzzo è stata assegnata la borsa di studio ad ogni studente che ne aveva i requisiti, in totale controtendenza rispetto a molte regioni italiane, tra cui la vecchia Regione Abruzzo targata PD. Non da ultimo, il servizio regionale competente ha provveduto ad effettuare l’impegno di spesa a favore delle Aziende per il diritto allo studio per l’importo di 4 milioni e 100mila euro, destinato al pagamento delle borse di studio di tutti gli studenti in perfetta linea con le tempistiche indicate dalla normativa.” – lo dichiara in una nota Alessandro Maccarone, Responsabile Università per la Lega Giovani nel Centro Italia – “È incredibile che certe critiche arrivino da coloro i quali hanno monopolizzato negli anni la maggior parte degli organi di rappresentanza studentesca universitaria, anche in enti nevralgici quali le ADSU abruzzesi, restando il più delle volte in linea con le scelte scellerate della precedente amministrazione di centrosinistra in tema di diritto allo studio: per fortuna, sono finiti i tempi bui in cui i consiglieri di minoranza o gli Atenei stessi dovevano correre a colmare le carenze della Regione per provvedere al finanziamento di un diritto essenziale sancito dalla Costituzione.
 
Ma ancor più incredibile è che, con l’avvicinarsi delle principali tornate elettorali che riguarderanno il Comune dell’Aquila, gli Atenei abruzzesi ed il rinnovo del Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari, una certa sinistra stia mettendo in atto una crescente narrazione falsata  e strumentale dei fatti su temi rilevanti come le politiche universitarie e di diritto allo studio. Mentre alcuni abbaiano alla luna, la Lega continua su tutti i livelli a dare impulso politico e amministrativo alle cose fatte e da fare per gli studenti: riapertura del Centro Polifunzionale Canada, monetizzazione delle quote vitto relative alle annualità precedenti, riapertura imminente della mensa universitaria nel Polo di Roio. Continuiamo a lavorare al netto delle polemiche per l’Abruzzo e per i giovani che hanno scelto di studiare qui.”

Print Friendly and PDF

TAGS