Liris:”Impegno per scongiurare taglio pensioni medici e personale sanitario”

Sull'argomento anche Roberto Santangelo vice Presidente del Consiglio Regionale d’Abruzzo

di Redazione | 11 Novembre 2023 @ 15:42 | POLITICA
Gimbe
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Dopo una serie di audizioni nei giorni scorsi in Senato, insieme ai presidenti delle commissioni Bilancio e Sanità, in cui abbiamo incontrato i sindacati e le associazioni di categoria di medici, professioni infermieristiche e cure primarie, stiamo proseguendo in sede di commissione un lavoro di perfezionamento alla norma, interna alla finanziaria di cui sono relatore, che taglierebbe le pensioni di medici e personale sanitario, ma anche altri dipendenti statali. Si tratta evidentemente di un errore tecnico alla cui correzione stiamo lavorando senza sosta in stretto contatto con il ministro Schillaci e il sottosegretario Gemmato”.

Lo afferma il senatore Guido Liris, capogruppo di Fratelli d’Italia in commissione Bilancio.

“È evidente che il settore già soffra la concorrenza del privato e di altri paesi europei che offrono migliori trattamenti ai professionisti che, per questo, spesso preferiscono andare all’estero, per cui è assolutamente da scongiurare una ipotesi come quella prevista nella bozza della legge di bilancio”, aggiunge Liris.

“Sto interloquendo in modo diretto con il Ministero dell’Economia, in virtù del fatto che sono relatore del provvedimento, e questo mi fa essere fiducioso del fatto che si possa trovare una soluzione durante l’iter parlamentare”, conclude.

Il commento di Santangelo

“L’incontro tenutosi a Roma con l’on. Pagano giovedì scorso, cui ho partecipato insieme ai vertici nazionali dei sindacati medici, ha segnato un punto importante sulla controversa norma che prevede il taglio delle pensioni dei medici infermieri e di altre importanti categorie. Nell’incontro sono stati evidenziati i gravi profili di incostituzionalità della norma e l’assurdità, di un provvedimento, che punisce medici che da anni lavorano con un sistema pensionistico consolidato e acquisito nel tempo. Tale inaccettabile proposta spingerebbe, a cominciare dell’Abruzzo, centinaia di medici ad anticipare l’uscita dal lavoro per andare in pensione,  prima dell’entrata in vigore di questa iniqua legge. E’ incredibile che questo governo punisca categorie di lavoratori che da anni svolgono con professionalità e competenza la propria attività. Forza Italia è in prima linea per evitare che il testo di tale iniqua e ingiusta legge non venga modificato e pertanto, siamo e restiamo al fianco dei medici e dei lavoratori interessati per farne rispettare i diritti acquisiti”.

Lo dichiara in una nota Roberto Santangelo vice Presidente del Consiglio Regionale d’Abruzzo


Print Friendly and PDF

TAGS