Lions Club L’Aquila, a Gianni Letta “La Croce di Celestino”

di Redazione | 22 Agosto 2023 @ 14:07 | PERDONANZA
LIONS CLUB L'AQUILA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Come ogni anno il Lions Club di L’Aquila conferisce il premio “La Croce di Celestino”,il quale  viene assegnato a personalità di spicco che si sono impegnate per la crescita culturale, artistica ed economica della nostra città. 

Tra i personaggi a cui è stato assegnato il premio in passato ricordiamo Riccardo Cocciante, Paolo Fresu, Leonardo De Amicis, Francesco Sabatini e Mario Narducci, ultimo in ordine temporale.

Quest’anno il riconoscimento va all’on. Gianni Letta per l’interessamento concreto che ha avuto nei confronti della città subito dopo il terremoto. Personaggio di spicco, non solo per gli incarichi istituzionali che ha ricoperto con il suo alto senso dello Stato, per la capacità di creare rapporti collaborativi in nome dell’interesse comune ma anche per l’attenzione all’associazionismo e alla solidarietà.

L’evento che si terrà presso l’Auditorium Renzo Piano, il 27 Agosto alle ore 17:30, dà l’opportunità di riflettere sul messaggio di Celestino che appare sempre più attuale in questi tempi caratterizzati da scenari di guerra, di catastrofi, di carestie e di sfiducia nelle Istituzioni.

Dopo i saluti di apertura del Presidente del Lions Marisa Iannarelli, del Sindaco Pierluigi Biondi e del Vicepresidente della Regione Emanuele Imprudente, 

i relatori rifletterenno sul tema “Le Istituzioni e il Bene Comune”

Don Carmelo Pagano Le Rose, membro del Comitato Perdonanza affronterà l’argomento secondo la prospettiva cristiana.

Il giovane regista Giuseppe Tandoi, attraverso alcune immagini tratte dal suo  docu-fiction “Le chiavi di Celestino”, racconterà come Pietro Da Morrone riuscì a conciliare la spiritualità ed il materialismo.

 Il Past Governatore del Lions Franco Esposito parlerà dell’Educazione Civica e Ambientale, introdotta nelle scuole grazie alla sua campagna di raccolta firme, al fine  di trasmettere ai giovani i valori  della legalità, dell’ equità e della solidarietà così come  quello della sostenibilità per il benessere umano nel rispetto della salute dei sistemi naturali.

Sul ruolo fondamentale che, nell’ambito della realizzazione del bene pratico, hanno il volontariato, le organizzazioni no profit, i Club di Servizio, attori della società civile, che attraverso “pratiche solidali” realizzano progetti che   promuovano il bene altrui, riferirà il Governatore del Lions Club 108  Marco Candela.

L’On. Gianni Letta concluderà con le sue riflessioni sostenute dalla sua esperienza di “uomo delle Istituzioni” e dalla sua capacità di dialogo e mediazione.

Luisa Capannolo e Stefania Ferella di “Duettando” hanno realizzato l’opera che verrà donata a Gianni Letta.

Con l’uso di materiali poveri della nostra terra, le due artiste interpretano in maniera del tutto originale la realtà e si raccontano con manufatti realizzati a quattro mani. 

Come ogni anno, il Lions Club darà un contributo economico alle Suore Celestine per il miglioramento delle condizioni di vita nelle loro Missioni in Africa.


Print Friendly and PDF

TAGS