L’impegno di Sassoli per la difesa di Venezia

di Lorenzo Mayer | 12 Gennaio 2022 @ 06:00 | RACCONTANDO
sassoli
Print Friendly and PDF

‘Venezia – disse David Sassoli – è una città che deve essere protetta e salvaguardata e tutti dobbiamo sentirci responsabili. È necessario che tutte le istituzioni proteggano questa città così unica e fragile. Al tempo stesso sono sicuro che la città di Venezia, in questo preciso momento storico, possa dare un grande contributo all’Europa e al mondo proprio se continuerà a guardare alle sfide della contemporaneità con fiducia e con coraggio perché Venezia, terra di grandi artisti e esploratori è da sempre un luogo dove tradizione e innovazione si sposano insieme, dove la storia non guarda al passato ma al futuro’”.

Così il sindaco della Città Metropolitana di Venezia, Luigi Brugnaro, ha voluto tratteggiare, in un lungo messaggio, il ricordo di David Sassoli, presidente del Parlamento Europeo, morto oggi all’età di 65 anni. Prendendo ad esempio le parole pronunciate il 25 marzo 2021, nel giorno che ha dato avvio alle celebrazioni per i 1600 anni di Venezia. Un aspetto da sempre caro al numero uno del Parlamento Europeo, è stata la salvaguardia della città.   

“Anche Venezia si è svegliata stamattina triste e incredula alla notizia della scomparsa del giornalista, conduttore per tanti anni del Tg1, e politico italiano. Una comunicazione accolta, purtroppo, come un fulmine a ciel sereno, dato che la notizia della sua grave malattia era stata tenuta riservata fino all’ultimo e in pochi sapevano. Fiorentino di nascita, ma molto legato alla città di Venezia, alla laguna, e impegnato, sempre in prima linea, per la sua custodia e salvaguardia. Il suo messaggio per il compleanno dei 1600 anni di Venezia è stato, non un semplice saluto di circostanza, un programma di lavoro, un’investitura da trasmettere alle giovani generazioni.  David Sassoli è stato un uomo che ha saputo, con la sua gentilezza e pacatezza, conquistare, prima da giornalista e poi da politico, la stima e il rispetto di tantissimi italiani ed europei – ha annotato sempre il sindaco Brugnaro che, anche in queste ore, al di là della propria appartenenza politica, gli stanno rendendo omaggio. Sassoli ha saputo dimostrare, durante i suoi anni di impegno al Parlamento europeo, di essere un convinto sostenitore dei valori della democrazia e dell’importanza di lavorare compatti per la crescita e lo sviluppo dell’Unione Europea. Un impegno che lo ha visto impegnato nel promuovere politiche di contrasto al cambiamento climatico. Sassoli ha così saputo dimostrare, durante i suoi anni di impegno al Parlamento europeo, di essere un convinto sostenitore dei valori della democrazia e dell’importanza di lavorare compatti per la crescita e lo sviluppo dell’Unione Europea. Un impegno che lo ha visto impegnato nel promuovere politiche di contrasto al cambiamento climatico. Una testimonianza preziosa da custodire e coltivare come ha ribadito il sindaco lagunare A nome mio e di tutta la Città di Venezia arrivino alla famiglia, agli amici e al Parlamento Europeo le più sentite condoglianze per la scomparsa del suo presidente. Grazie ancora una volta al presidente Sassoli per queste parole che oggi ci impegnano a proseguire sulla strada che abbiamo tracciato con ancora più determinazione”.

Un altro appuntamento, in città e in particolare al Lido di Venezia, a San Nicolò al quale Sassoli non aveva voluto mancare era stata, lo scorso anno, la conferenza organizzata  dal Campus of Human Rights che così gli ha reso omaggio: “Il Global Campus of Human Rights – rete di 100 università specializzate nell’educazione ai diritti umani in tutto il mondo – si legge nella nota –  è profondamente rattristato dall’improvvisa scomparsa di David Maria Sassoli, Presidente del Parlamento Europeo, il quale è stato forte sostenitore del Global Campus nel periodo della sua presidenza. Nel corso del suo mandato, la cooperazione tra il Global Campus e il Parlamento europeo – originariamente sviluppata intorno al Sakharov Fellowship Programme/Venice School of Human Rights e ad altre attività comuni – si è ulteriormente intensificata ed è culminata nell’organizzazione congiunta della prima conferenza sullo Stato Globale dei Diritti Umani organizzata a Venezia nel luglio 2021. Durante la conferenza il Presidente Sassoli ha tenuto un discorso introduttivo in cui ha articolato la sua visione di un’Europa basata sui diritti umani e sui valori democratici”.

Messaggio di Sassoli per i 1600 anni di Venezia, 25 marzo 2021

Print Friendly and PDF

TAGS