Lenze di Coppito, Univaq e Comune per riqualificare l’area: a breve la convenzione

di Alessio Ludovici | 06 Aprile 2022 @ 06:00 | ATTUALITA'
lenze di Scoppito
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – La giunta comunale, con propria deliberazione, ha preso atto di un progetto presentato dall’Univaq lo scorso gennaio e individua l’ateneo, come da sua stessa richiesta, quale “Soggetto Attuatore” dell’Accordo di Programma Univaq/Comune dell’Aquila di Lenze di Coppito.

“E’ un primo atto e ne seguiranno altri, a breve ci sarà la convenzione con l’Ateneo” ha spiegato l’assessore all’Urbanistica del Comune dell’Aquila, Daniele Ferella. “L’Ateneo vuole riqualificare l’area, rimuovere i fabbricati fatiscenti e migliorare la viabilità. Con questa delibera individuiamo l’Università come soggette attuatore degli interventi”. 

Il progetto dell’Ateneo prevede la realizzazione di nuova struttura per le attività accademiche, la sistemazione degli spazi esterni a verde e la creazione di un parcheggio interrato, la demolizione di un fabbricato esistente e ricostruzione di un nuovo manufatto da destinare alla residenza universitaria. E’ prevista inoltre la realizzazione della viabilità di Piano con la realizzazioni di parcheggi e di una strada “interna” che con delle rotatori verrà raccordataalla provinciale via Paolo Borsellino e alla comunale Via Vetoio.

L’area, secondo la stesura originaria del P.R.G., era destinata ad attrezzature generali ed a Parco Urbano Pubblico Territoriale, negli anni ’80, quindi, venne approvato un planovolumetrico per la realizzazione degli interventi previsti dal Prg. Ad oggi oltre all’Università degli studi dell’Aquila, nell’area hanno trovato posto il Comando zonale dei VV.FF. e alcuni edifici direzionali, sanitari, commerciali.

Già negli anni passati una nuova variante ridefiniva l’assetto urbanistico dell’intera area individuando una serie di lotti d’intervento. L’obiettivo ora è quello di razionalizzare definitivamente un’area che comunque è cresciuta in modo disordinato e rappresenta un importante polarità urbana della città.


Print Friendly and PDF

TAGS