Legge 155 e sostegno Centri diurni, Marcozzi: “Aiutare gli abruzzesi è il nostro unico obiettivo”

di Redazione | 02 Dicembre 2020 @ 09:40 | POLITICA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – La legge 155, in materia di “Disposizioni urgenti a sostegno del comparto sciistico regionale” è stata ampliata e migliorata grazie all’intervento dei Consiglieri regionali M5S.

“Rimangono presenti lacune nel testo presentato dal centrodestra – commenta il Capogruppo M5S Sara Marcozzi – ma col nostro lavoro siamo riusciti a far stanziare maggiori risorse a sostegno dei Centri Diurni per disabili, prevedendo così un altro settore tra quelli che avranno un supporto concreto. Abbiamo tenuto fede, con i fatti, all’atteggiamento responsabile che il MoVimento 5 Stelle sta avendo dall’inizio della pandemia da Covid-19, andando oltre qualsiasi divisione partitica nell’esclusivo interesse dei cittadini. Ed è esclusivamente per questo senso di responsabilità che abbiamo votato a favore del testo. Devo invece registrare – commenta Marcozzi – il disinteresse da parte della maggioranza di centrodestra ad aiutare gli operatori dello spettacolo. Il mio emendamento, per chiedere un’indennità di 500 euro per il mese di novembre e per il quale avevo chiesto lo stanziamento di 400mila euro, è stato bocciato, ma sulla questione non farò un passo indietro. Presenterò nuovamente la questione in sessione di bilancio, chiedendo ancora più fondi per una delle categorie più colpite da questa emergenza pandemica”.

“Alla facile polemica e alla possibilità di cavalcare il disagio delle persone, cosa molto spesso fatta dalla maggioranza nei confronti del Governo nazionale, abbiamo preferito lavorare nel merito. Ci auguriamo che, questa volta, i fondi previsti dalla legge arrivino in fretta a destinazione, senza gli infiniti ritardi che il centrodestra ha fatto registrare con i provvedimenti licenziati nei mesi scorsi. Non c’è un minuto da perdere, perché questo testo deve essere solamente una tappa nel percorso, ancora molto lungo, che la maggioranza ha il dovere di percorrere per aiutare la cittadinanza”, conclude Marcozzi.

Ecco nel dettaglio l’emendamento M5S approvato sui Contribuiti per i Centri Diurni per disabili a firma di Sara Marcozzi

La Regione concede ai Centri Diurni per disabili non accreditati, che operano all’interno degli Enti d’Ambito distrettuali sociali da almeno tre anni, un ulteriore contributo a fondo perduto per le spese di funzionamento. Il contributo è concesso a supporto delle spese effettuate a far data dal primo giugno 2020 per uno stanziamento pari ad euro 200mila per l’esercizio 2020, euro 200mila che si aggiungono a quanto già stanziato in precedenza.


Print Friendly and PDF

TAGS