Legambiente, 8 marzo a Tokyo verso l’Expo 2025

di Redazione | 07 Marzo 2024 @ 16:11 | ATTUALITA'
expo osaka 2025
Print Friendly and PDF

Domani 8 marzo nella Tokyo Tower in occasione del Foodex Japan 2024, Legambiente insieme alla DMC Costa dei Trabocchi prenderanno parte alla premiazione di Fenomena, l’iniziativa dedicata all’imprenditoria femminile del Mezzogiorno d’Italia a cura della Camera di Commercio Chieti Pescara e Regione Abruzzo. Un appuntamento che guarda all’evento internazionale Expo Osaka 2025 che si terrà dal 13 aprile al 13 ottobre 2025 e che mira a guidare la compartecipazione della comunità internazionale nella progettazione di una società sostenibile che supporti le idee degli individui su come vogliono vivere.

L’Expo si svolge in un momento in cui stanno emergendo nuove sfide sociali, tra cui l’espansione dei divari economici e l’intensificarsi dei conflitti, mentre le tecnologie scientifiche si stanno evolvendo, tra cui l’intelligenza artificiale e la biotecnologia, che presenteranno cambiamenti per l’umanità e sulla durata della vita estesa.

L’Expo porrà per la prima volta una domanda semplice: Qual è lo stile di vita felice? E pone dei sottotemi: Salvare vite, potenziare vite e connettere vite, ovvero il miglioramento e l’arricchimento della vita delle persone e l’espansione del loro potenziale, con il coinvolgimento di tutti, con la costruzione di comunità e l’arricchimento della società.

Quindi lo sforzo comune di dare un’immagine realistica di una società futura non solo attraverso il pensiero ma anche attraverso l’azione. Nel 2025, il mondo sarà a soli cinque anni di distanza dal 2030, l’anno che le Nazioni Unite hanno fissato come obiettivo per raggiungere gli obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG), rendendolo cruciale per intensificare gli sforzi per raggiungere questi obiettivi.

Domani anche l’Abruzzo prova a raccoglie questa sfida, in un giorno che ha un significato importante e che prova a tenere dentro questo appuntamento i temi forti dell’uguaglianza e della parità di genere, la lotta contro la violenza sulle donne, la conservazione della biodiversità e la valorizzazione enogastronomica e turistica dei territori in un’ottica di sostenibilità ambientale, sociale ed economica.


Print Friendly and PDF

TAGS