Lega Arcieri Medievali, Aquila Invicta alla premiazione nazionale

di Redazione | 15 Gennaio 2024 @ 12:21 | SPORT
lega arcieri medievali
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Domenica 14 Gennaio, presso Sant’Angelo in Lizzola, si è svolta la premiazione del Campionato Nazionale L.A.M 2023. È stata una nuova occasione di incontro e di confronto tra le Compagnie Arcieristiche che si dedicano alle gare in abito medievale, con archi tradizionali e non tecnologici e che praticano il tiro secondo dettami storici. La Compagnia “Aquila Invicta” L’Aquila è stata presente con i suoi rappresentanti ed è salita sul podio con Claudia Piscitello, per un terzo posto categoria Dame S. Arco Storico.

Questa attività coniuga lo sport con la Rievocazione Storica e, l’Associazione “Aquila Invicta ” già dalla sua costituzione ormai oltre 11 anni fa, ha posto l’accento su questo aspetto, non volendo limitare la propria attività ad una mera competizione e volendo includere nel proprio ambito coloro che hanno la curiosità di conoscere la Storia e le tradizioni tramandate dal Medioevo ai nostri giorni.

“Leggendo, documentandosi e confrontandosi con le altre Compagnie L.A.M. abbiamo avuto in questi anni l’opportunità di avvicinarci ad un periodo storico ricco di varie sfaccettature, abbiamo potuto approfondire tantissimi ambiti e conoscere molti aspetti della vita medievale, in particolare quella del nostro territorio. La divulgazione delle nostre ricerche in video ci ha permesso di raggiungere moltissime persone di ogni fascia di età”, affermano dal direttivo di Aquila Invicta.

E citando il famoso evento aquilano della Perdonanza aggiungono: “In questo modo abbiamo tracciato un percorso che ci ha condotto all’approfondimento della Storia della nostra Città ed in particolare della Perdonanza Celestiniana. Il collegamento con realtà come la L.A.M. ed altre grandi Ass. arcieristiche ci ha dato l’occasione di far conoscere l’importanza di San Pietro Celestino oltre i nostri confini e di condividere le nostre ricerche e le nostre esperienze nel Dossier che ha condotto la Festa della Perdonanza a diventare Patrimonio Culturale Immateriale UNESCO”.

Le Tappe di Campionato che si svolgono in diverse Città e regioni hanno come comune denominatore far conoscere agli arcieri e ad i loro accompagnatori le peculiarità e la storia del proprio territorio ed ogni Compagnia organizzatrice si impegna nella realizzazione di una gara che abbia una ambientazione che ricordi scorci di vita medievale.

La competizione è poi integrata da bersagli a tema che siano alla portata di arcieri di ogni età ed esperienza. Questa attività sportiva è inclusiva ed ognuno può partecipare in base alla propria categoria di appartenenza dai più giovani ai più anziani, aiuta nella concentrazione e nella socializzazione. Svolgendosi le gare in borghi e Città anche i rievocatori, non arcieri, possono trascorrere una giornata visitando luoghi molto belli e per l’occasione con particolari allestimenti.


Print Friendly and PDF

TAGS