Lega: “Da Pd e sinistra falsità di stampo elettorale, l’Adsu L’Aquila sta ben operando”

Gli studenti universitari fuori sede che studiano all’Aquila stanno avendo e avranno, nei tempi stabiliti, alloggi e servizi

di Redazione | 10 Ottobre 2023 @ 12:35 | POLITICA
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Gli studenti universitari fuori sede che studiano all’Aquila stanno avendo e avranno, nei tempi stabiliti, alloggi e servizi per seguire con tranquillità il loro percorso di studi nell’anno scolastico 2023-2024. Il vertice dell’azienda per il diritto agli studi universitari ha colto risultati importanti nella gestione ordinaria ma anche avviando azioni che porteranno nelle prossime settimane a chiudere progetti storici che cambieranno il volto dell’Adsu. La distorta realtà che stanno raccontano da giorni quelli del Pd e della Sinistra si basa su falsità autentiche e irresponsabili”. 

Lo ha detto il portavoce della Lega Abruzzo e assessore aquilano Francesco De Santis rispondendo “alle polemiche tese a mistificare la realtà legata alle attività portate avanti dall’Adsu guidata magistralmente da tre anni dalla professoressa Eliana Morgante (presidente di area Lega ndr) molto stimato”.

“La Sinistra e il Pd, da giorni, sono concretati in un tiro al piccione di stampo elettorale – prosegue il portavoce -, attaccando la gestione dell’Azienda per il diritto agli studi universitari e, allo scopo, cavalcando anche problematiche interne legate a inadempienze della struttura burocratica apicale: ebbene, se per qualche manciata di voti si raccontano falsità sulla pelle degli studenti è facile immaginare come andranno le elezioni regionali del prossimo marzo. Al consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci, particolarmente attivo nella critica strumentale, chiediamo se nei periodi lontani dalle elezioni si è mai preoccupato di Adsu e quindi degli studenti e del loro futuro, e se conosce la reale situazione interna alla gestione dell’azienda o solo quella che strumentalmente qualcuno, da dentro, ha raccontato. Su queste tematiche, che dovrebbero vedere le forze politiche unite vista la posta in palio determinante per il futuro della nostra società, non accetteremo speculazioni”.   

“Le problematiche legate all’assetto tecnico-amministrativo, che ci sono chiaramente state, sono in via di soluzione e tutti i servizi saranno erogati: a partire dalla soluzione dello storico problema della residenza studentesca della ex caserma Campomizzi, il cui utilizzo da anni viene rivendicato dal proprietario, il Ministero della Difesa, e che quest’anno è stata dismessa grazie a una virtuosa sinergia tra enti pubblici, l’Adsu e l’Azienda territoriale per l’edilizia residenziale (Ater) della provincia dell’Aquila, anche quest’ultima guidata dall’avvocato Isidoro Isidori. Agli studenti in questi giorni verranno consegnati alloggi nuovi e appena arredati, nella cittadella universitaria realizzata in una palazzina, antisismica e appena ristrutturata, di proprietà dell’Ater che si trova in via Antica Arischia all’Aquila. Questa è la realtà che fa da contraltare alle falsità che da settimane va raccontando il Pd. Basta politica da spot elettorale sulla pelle degli studenti”. Conclude De Santis. 

La nota di Lega Giovani

“Studentato pronto, ultime borse di studio mancanti in erogazione e servizi di qualità assicurati. Grazie al lavoro della presidente Eliana Morgante e dei membri del cda ADSU dell’Aquila anche per questo anno accademico è stato garantito il diritto allo studio per centinaia di universitari”. A dichiararlo è Nino Critelli, coordinatore regionale del movimento giovanile della Lega.

“Nonostante la situazione interna non semplice e gli attacchi da più fronti – continua Critelli – l’ente per il Diritto allo Studio garantirà un posto letto a oltre 160 universitari fuori sede (numero in linea con quelli degli ultimi anni) ed è in corso il pagamento delle oltre 1400 borse di studio spettanti agli studenti idonei, cancellando definitivamente l’odiosa figura dell’idoneo non beneficiario che da sempre combattiamo. Superata la criticità dovuta alla restituzione al Ministero della Difesa dell’ex Caserma “Campomizzi”, adibita provvisoriamente a residenza universitaria, grazie ad accordi con l’A.T.E.R dell’Aquila e a enti privati.  Quest’anno, agli studenti che ne beneficeranno, saranno assicurati alloggi completamente nuovi, sicuri, dotati di ogni comfort e ben collegati con i Poli Universitari della città”.

“Non solo alloggi e borse studio – sottolinea Critelli – è del tutto apprezzabile anche il lavoro che la gestione Morgante sta portando avanti sul fronte dei servizi, dalla riapertura e messa in sicurezza del Centro Polifunzionale “Canadà” all’ormai prossima apertura di una nuova mensa in pieno centro, senza dimenticare i lavori in corso per il potenziamento delle postazioni studio nelle strutture di Coppito e di Pile.

Chi urlava alla catastrofe – conclude – è stato smentito dai fatti e si è reso solo protagonista di una indegna propaganda sulla pelle degli studenti.”


Print Friendly and PDF

TAGS