Le narrazioni di consapevolezza delle donne dell’Est Africa

di Michela Santoro | 23 Giugno 2024 @ 05:00 | EVENTI
Africa
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Sarà visitabile ancora oggi, 23 giugno 2024, presso il giardino d’inverno del Consiglio regionale, la mostra di opere di artiste contemporanee dell’Est Africa, sostenuta da Soroptimist International dell’Aquila. 

L’evento di apertura, introdotto dalla presidente del Soroptimist Club L’Aquila, Nora Concordia, è stato animato da Flavia Stara e Giuseppe Capriotti dell’Università di Macerata e da Aleksandra Lukaszewicz dell’Accademia d’Arte di Stettino (Polonia) che hanno illustrato un progetto di ricerca internazionale. 

Presente anche la vicepresidente nazionale del Soroptimist International, Tunia Gentili.

Obiettivo del progetto è stato quello di indagare l’arte contemporanea in Europa e in Africa e le forme di educazione artistica in entrambi i continenti, sostenendo lo sviluppo del dialogo interculturale, l’empowerment delle comunità locali, la conservazione del patrimonio culturale e lo sviluppo culturale soprattutto nella regione costiera del Kenya. 

Il progetto ha inoltre indagato il ruolo dell’arte africana contemporanea sul piano globale ponendola in relazione all’arte occidentale e ai contesti locali.

Come spiegato da Aleksandra Lukaszewicz, è molto comune che gli artisti africani non abbiano un’istruzione universitaria formale maturando la loro esperienza attraverso le residenze artistiche, in giro per il mondo. 

A L’Aquila, in particolare, è esposta una selezione di opere di artiste contemporanee dell’Est Africa che sono riuscite ad affermarsi in contesti espressivi tradizionalmente maschili, utilizzando il linguaggio pittorico come strumento di costruzione di rinnovati percorsi di identità di genere e di emancipazione sociale. 

Diverse le tecniche pittoriche utilizzate dalle artiste in mostra per raccontare la consapevolezza delle donne africane tra tradizione ed emancipazione.


Print Friendly and PDF

TAGS