Lavoro, ingegneri sempre al top ma il futuro è nelle gestione dei dati

Ieri i dati presentati al congresso della Uiltemp Abruzzo

di Alessio Ludovici | 22 Giugno 2022 @ 06:01 | ATTUALITA'
occupazione in aumento
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – “Quale lavoro? Ruolo delle parti sociali nell’integrazione tra scuola e impresa e politiche attive”, questo il titolo del congresso della Uiltemp Abruzzo, la federazione dei lavoratori autonomi, atipici, temporanei e partite iva della Uil, che si concluderà oggi all’Aquila. Ieri in centro, presso il ristorante Rever, c’è stato un dibattito sui temi del lavoro, del precariato, delle politiche attive del lavoro, articolati in un importante convegno e i lavoratori congressuali. Ad aprire l’iniziativa Maurizio Sacchetta, segretario generale Uiltemp Abruzzo. Poi subito nel vivo con le relazioni di Chiara Pupi e Raffaella Febbo. Chiara Pupi, segretaria organizzativa della Uiltemp Abruzzo, ha presentato i risultati del questionario della “Conoscenza del mondo del lavoro” delle classi V degli istituti superiori abruzzesi. Numeri interessanti quelli presentati con risultati in chiaroscura. I ragazzi conoscono il sindacato e l’impresa, sanno identificarli, ma poi ne sanno davvero poco del resto. Cosa è un contratto di lavoro, chi lo firma, quali le tutele e le garanzie del lavoratore.  La maggiorate dei ragazzi è convinta che non esistano nemmeno più i contratti a tempo determinato o a chiamata. “La nostra analisi fa notare che c’è la necessità di aumentare la consapevolezza sul mondo del lavoro. Se non conosco il contratto che firmo non individuo le anomalie, se non conosco una busta paga non riconosco gli elementi mancanti. Scuole e istituzioni devono mettersi in campo per aumentare la consapevolezza sul mondo del lavoro”.

Raffaella Febbo, regional people advisor Centro Sud Adecco di Italia, ha presentato una ricerca di Adecco e Confindustria “Futuro & Lavoro” sulle competenze e i profili più richieste attualmente nel mondo del lavoro. Ingegneri sempre al top ma il futuro, spiega la Febbo, è nella gestione dei dati.

A seguire la tavola rotonda a cui erano invitati Pietro Quaresimale, assessore regionale al Lavoro e alla Formazione, Claudio Soldà, vicepresidente Public Affairs Adecco Italia, Antonio Maffei, coordinatore Its Lanciano, Francesco De Bartolomeis, direttore Confindustria L’Aquila, Massimo Di Paolo, direttore scientifico Polo scientifico e tecnologico “E. Fermi” di Sulmona, Francesco Giansanti, docente e referente per l’orientamento, tutorato e placement Università di L’Aquila, Giancarlo Mattone, segretario Uiltemp nazionale e vicepresidente comitato di gestione Formatemp, e Michele Lombardo, segretario generale Uil Abruzzo. Coordina i lavori il giornalista Piergiorgio Greco.


Print Friendly and PDF

TAGS