Lavoro. Chiude l’officina Fiat: sette persone in cassa integrazione

di Marianna Gianforte | 31 Dicembre 2022 @ 11:22 | CRONACA
officina fiat
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Chiude l’officina della Fiat tra via Corrado IV e via XXV Aprile. Locali vuoti e silenziosi, dopo gli ultimi giorni frenetici di controlli, manutenzioni, tagliandi, cambi di pasticche, dopo le strette di mano e l’addio, o arrivederci, chissà, tra i sette colleghi che da anni lavorano nell’officina. Da oggi sono senza lavoro. Sette persone per le quali ora, dopo tanti anni di lavoro nell’officina della concessionaria ufficiale Fiat, Lancia e Abarth scatta la cassa integrazione. E’ stato un Natale amaro e sarà una fine d’anno nella quale ci sarà poco da festeggiare per gli operatori, tutti piuttosto lontani dalla pensione, avendo tra i 40 e i 59 anni. Uno di loro, in particolare, racconta di aver incominciato a lavorare nell’officina 34 anni fa, quando di anni ne aveva appena 23. “Non sarà facile trovare una nuova collocazione nel settore – spiegano mentre svuotano, pezzo dopo pezzo, l’officina, un tempo crocevia di auto e mezzi, perché tante erano le persone che vi si rivolgevano, proprio grazie alla competenza e alla professionalità degli operatori -; abbiamo, infatti,  tutti un’età in cui siamo lontani dalla pensione”, troppo ‘vecchi’ e non ‘convenienti’, dunque, da assumere da un punto di vista fiscale e contrattuale. Ed è grande la preoccupazione per il futuro, perché “nel nostro territorio aquilano, purtroppo, non c’è una grande offerta di lavoro nelle officine”.

La chiusura, da quanto si apprende, è dovuta a scelte societarie: Stellantis (la holding multinazionale olandese produttrice di autoveicoli nata dalla fusione tra i gruppi Fiat Chrysler Automobiles e Psa) avrebbe infatti disdetto i marchi Fiat, mantenendo soltanto la concessionaria per la vendita plurimarche senza assistenza.

“Con la presente – si legge nella lettera di licenziamento ricevuta a ottobre dagli ormai ex lavoratori – siamo spiacenti, non essendo possibile avvalersi della sua opera in altro settore aziendale, di doverle comunicare la risoluzione del rapporto di lavoro con lei intercorrente, a far data dal 31 dicembre 2022, per il seguente giustificato motivo: ai sensi dell’articolo 3 della L 15 luglio 196 n. 604: cessazione dei contratti di concessione per la vendita dei veicoli Fiat, Lancia, Abarth e Fiat professional e la rivendita dei ricambi e della prestazione del servizio di assistenza Fiat, Lancia, Fiat professional e Abarth a far data dal 15 dicembre 2022, conseguente chiusura e cessazione dell’attività post vendita dell’officina e ricambi”


Print Friendly and PDF

TAGS