LAquilArt verso il gran finale con Tony Esposito, Maurizio Vitiello e Rosario Sprovieri

di Redazione | 25 Giugno 2021, @07:06 | EVENTI
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – LAquilArt 2021” la prima rassegna della rinascita culturale della città del ‘99 si avvia verso il gran finale: in piazza Duomo sabato 26 alle ore 21,30 ci sarà il concerto musicale dell’insolito duo Tony Esposito e Mark Kostabi, musicista internazionale e pittori di livello mondiale chiamati ad esibirsi dal M° Giancarlo Ciccozzi, questa volta nelle veci di direttore artistico dell’intera manifestazione.

La chiusura della manifestazione è prevista per domenica 27 giugno alle ore 10,30 presso la Sala ANCE L’Aquila si terrà il Convegno “Le ragioni dell’arte tra crisi pandemica e futuri metropolitani” con le autorità, e i critici internazionali Maurizio Vitiello, Rosario Sprovieri, Enzo Le Pera, Rocco Zani, Giuseppe Cotarelli, e a seguire la premiazione degli artisti.mati

Oggi alle ore 15,30 è prevista la giornata F.A.I. Fondo Ambiente Italiano, presieduta dalla dott.ssa Enza Turco, capo delegazione FAI dell’Aquila: la partenza + prevista per le ore 15,30 dalla Basilica di Colle (per le prenotazioni 3281727923).

E stasera lo spettacolo torna in scena: Palazzo Cipolloni Cannella, esibizione concertistica del Conservatorio musicale Alfredo Casella dell’Aquila – pianoforte e voci, mentre a palazzo Natellis Lopardi presentazione del nuovo libro di Samya Di Donato.

E’ stata una settimana intensa a fianco del M° Giancarlo Ciccozzi che a noi ci racconta: dalla cultura e degli interpreti dell’arte a trecentosessantacinque gradi, dal 21 al 27 giugno, la città dell’Aquila, ha aperto tutte le sue porte; ha mostrato “gelosamente” il suo scrigno più prezioso: i palazzi e i cortili del centro storico, i musei e le chiese monumentali, che sono state appositamente interessate, per fare da scenario prestigioso non solo “all’arte contemporanea”, ma alla poesia, alla musica. Una cornice speciale, soprattutto il pretesto giusto, per cercare di ri-saldare e di ri-connettere il tessuto sociale e l’umanità degli abitanti delle terre d’Abruzzo, messi a dura prova da una serie di eventi nefasti degli ultimi anni; dalla immane tragedia del sisma sino ai lunghi giorni dell’isolamento forzato, per la pericolosità e gli effetti del virus. Proprio ieri a Palazzo Cipolloni Cannella, in pieno entro storico, si sono esibiti i musicisti del Conservatorio musicale Alfredo Casella dell’Aquila. A palazzo Lucentini Bonanni, invece spettacolo di musica d’autore con la band di Diego Del Vecchio. Le manifestazioni sono state progettate e realizzate dagli amici dell’Associazione Italiana per l’Arte e la Cultura nel Mondo (AIACM) ed hanno avuto il patrocinio e la vicinanza del Comune, e tramite fondi Restart – CIPE, della Provincia e della Presidenza del Consiglio regionale d’Abruzzo.

Tony Esposito


Print Friendly and PDF

TAGS