L’Aquila, VASARI, intervistati i professori dell’UNIVAQ Muccini e Forgione

di Redazione | 21 Gennaio 2022 @ 09:47 | CULTURA
Vasari 2
Print Friendly and PDF

L’AQUILA  –  I professori dell’Università degli Studi dell’Aquila Henry Muccini (DISIM) e Alfonso Forgione (DSU) intervistati per il progetto “VASARI – Valorizzazione Smart del patrimonio ARtistico delle città Italiane” 
Finanziato dal MIUR, il progetto vede coinvolti, come partner, consorzi industriali, aziende e università, tra cui l’Università dell’Aquila, e ha, come obiettivo, quello di mettere a sistema le più recenti innovazioni nel campo delle tecnologie digitali per migliorare la valorizzazione, la fruizione e la gestione delle opere d’arte. In particolare, il prof. Henry Muccini, responsabile e referente UnivAQ del progetto VASARI, ha ideato, insieme al suo gruppo di ricerca – lo stesso che ha brevettato l’algoritmo “elimina code” adottato dal Museo degli Uffizi – una piattaforma che, raccogliendo e processando dati catturati e trasmessi da sensori, è in grado di monitorare in tempo reale quello che avviene all’interno di un museo (quali sono le opere più visitate, le sale più affollate, i percorsi fatti dagli utenti ecc.) per fornire informazioni di servizio utili sia ai gestori che ai visitatori.
Tra le iniziative che l’Univaq sta portando avanti nel campo delle nuove tecnologie digitali applicate alla valorizzazione dei beni culturali c’è il “Centro Interdipartimentale Heritechne”, che promuove e coordina attività di ricerca, trasferimento tecnologico e disseminazione nel settore dello sviluppo di metodi innovativi per lo studio dei reperti archeologici, architettonici e antropologici.
Vasari 1 Vasari 2

Print Friendly and PDF

TAGS