L’Aquila: riprende l’iter per il recupero dell’ex dazio di Porta Napoli

di Alessio Ludovici | 17 Luglio 2022 @ 06:05 | ATTUALITA'
dazio
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Il settore Ricostruzione pubblica del Comune dell’Aquila cerca di dare nuovo impulso a uno degli edifici del patrimonio comunale da ristrutturare. Con determina dirigenziale del settore, infatti, sono stati affidati tre incarichi, a tre dipendenti dell’ente, nell’ambito della ricostruzione dell’ex Dazio di Porta Napoli, il caratteristico piccolo edificio che si trova a destra superata la porta ingresso alla città. Sarà adibita a servizio dell’area camper la struttura dell’ex Dazio, a Porta Napoli.

Nel dettaglio è stato affidato l’incarico di Direttore dei lavori all’arch. Genoeffa Oddis. A Stefano De Santis l’incarico del Collaudo statico e tecnico-amministrativo. All’ing. Stefano De Sanctis. A Laura Ciammitti l’incarico di Direttore operativo. 

Il progetto di riqualificazione risale al 2019. L’immobile è degli anni trenta del ‘900 e svolgeva proprio il ruolo di riscuotere i dazi per le merci in ingresso nella città. Fino al sisma, invece, il piccolo edificio fu la sede della Federazione campeggiatori d’Abruzzo e il suo futuro è legato proprio al mondo dei campeggiatori. Il progetto prevedeva proprio una riqualificazione a servizio dell’area camper di Porta Napoli. 

Un progetto anche contestato nella scorsa consiliatura, non tanto per i costi quanto per la copertura economica che, secondo il consigliere comunale Stefano Palumbo, era molto al di sotto del necessario, 150mila euro a fronte dei 300mila necessari da progetto.

 


Print Friendly and PDF

TAGS