L’Aquila, prosciolto il poliziotto coinvolto in un incidente

La vicenda fa riferimento all’incidente stradale accaduto il 21 luglio del 2019

di Redazione | 21 Dicembre 2023 @ 11:59 | CRONACA
IMMIGRATO ESPULSO
Print Friendly and PDF

L’AQUILA – Un incidente grave che aveva fatto parlare di sé in città, chiuso nei giorni scorsi con un proscioglimento dell’imputato. Si tratta di G.P. di 45 anni, dell’Aquila, artificiere della Polizia di Stato, assistito dall’avvocato Enzo Di Lodovico del foro di Pescara, accusato di lesioni personali stradali gravi.

La vicenda fa riferimento all’incidente stradale accaduto il 21 luglio del 2019 lungo la strada statale 17 tra il bivio per Picenze e San Gregorio.

G.P. in sella ad una Yamaha era finito contro una macchina che stava svoltando a sinistra mentre egli era in fase di sorpasso con la sua moto.

L’impatto così gli è stato inevitabile, ad avere la peggio il centauro e passeggera che disarcionati erano caduti rovine rovinosamente a terra, il centauro era stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale dell’Aquila, meno gravi le condizioni della trasportata che se l’era “cavata” con per così dire, con la frattura del bacino e del femore destro.

Nel corso del dibattimento l’avvocato di fiducia dell’imputato, finito nel frattempo sotto processo ha dimostrato un concorso di colpa nella causazione dell’incidente totale da parte dell’automobilista che non aveva dato la precedenza.

La mancata denuncia poi in fase di indagine da parte dell’anziano per i danni subiti alla macchina e della stessa donna in sella alla moto, insieme alla recente riforma del codice di procedura penale (Legge Cartabia) ha portato il Tribunale dell’Aquila ad emettere sentenza di proscioglimento con la motivazione del “difetto di querela”.


Print Friendly and PDF

TAGS